rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Atti vandalici

Atto vandalico al il monumento alla partigiana Tosca, Anpi: "Stanchi e arrabbiati per questi gesti vigliacchi"

Bottiglie contro la lapide che ricorda la partigiana e divelto i paletti che circondavano la lapide stessa: è successo del parco Adalgisa Gallerani (vero nome di 'Tosca') nel Quartiere Borgo-Reno

Dopo "lo sfregio alla bacheca Anpi del centro sociale Santa Viola e al manifesto dei sei partigiani e staffette uccisi in via Ponte Romano", l'associazione dei partigiani di Bologna denuncia un nuovo atto vandalico, che questa volta ha colpito "il monumento alla partigiana 'Tosca'", che si trova all'interno del parco Adalgisa Gallerani (vero nome di 'Tosca'), nel Quartiere Borgo-Reno a Bologna.

Gli autori dell'atto vandalico hanno tirato delle bottiglie contro la lapide che ricorda la partigiana e divelto i paletti che circondavano la lapide stessa. Non si fa attendere la reazione della presidente dell'Anpi bolognese, Anna Cocchi, che afferma senza mezzi termini che "siamo stanchi e arrabbiati per il continuo ripetersi di atti tanto vigliacchi quanto offensivi di una memoria che vogliamo ostinarci a considerare condivisa".

Oltre a questo, Cocchi si dice preoccupata per "non possiamo permetterci di considerare solo ragazzate e, di conseguenza, archiviare con un'alzata di spalle", e fa appello "alla sensibilità e al senso civico di cittadini e istituzioni, affinché non manchino la vigilanza e il presidio di questi che sono spazi e luoghi simbolo di una democrazia autentica e partecipata". In quest'ottica, sottolinea infine con soddisfazione Cocchi, "è di grande conforto l'affetto e la vicinanza che viene espressa sempre da più parti e che non è mancata nemmeno in queste circostanze".

Tra chi esprime "solidarietà e vicinanza" all'Anpi c'è il consigliere regionale del Partito democratico, Stefano Caliandro, secondo cui "è tempo che la coscienza civica collettiva si ribelli al vandalismo ideologico", perché "l'oltraggio dei simboli democratici offende non solo il ricordo simbolico dei luoghi della memoria, ma anche l'idea stessa di comunità". Caliandro, quindi, condivide quanto detto da Cocchi sul fatto che "non possiamo sottovalutare questi gesti vigliacchi", e ribadisce che "dobbiamo tutti vigilare, come ha chiesto la presidente Cocchi, sui simboli della memoria condivisa del sacrificio di coloro che ci hanno permesso di essere un popolo e una nazione liberi". 

(Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atto vandalico al il monumento alla partigiana Tosca, Anpi: "Stanchi e arrabbiati per questi gesti vigliacchi"

BolognaToday è in caricamento