Augusto Barbera, professore emerito di Alma Mater, eletto membro della Corte Costituzionale

Congratulazioni dal Rettore Ubertini e da parte del sindaco Merola: "Sua esperienza e competenza dà certezza di professionalità, imparzialità e autorevolezza nell'importante lavoro di garanzia costituzionale della Consulta"

Il prof. Augusto Barbera è stato eletto ieri membro della Corte Costituzionale. Professore emerito dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, Barbera ha insegnato a lungo nella Facoltà (oggi Scuola) di Giurisprudenza, erede della più antica facoltà giuridica del mondo occidentale, che ha formato generazioni di professionisti.

A Barbera "va tutta la stima e i più sinceri auguri per questo suo nuovo prestigioso incarico", ha dichiarato  il Rettore di Unibo, Francesco Ubertini, in una nota.
Alle congratulazioni del mondo accademico si aggiungono quelle dell'Amministrazione comunale. Il Sindaco Virginio Merola anche ha voluto indirizzare i suoi "migliori auguri di buon lavoro" a Barbera, la cui "esperienza e competenza - sottolinea il primo cittadino - sono certezze di professionalità,
imparzialità e autorevolezza nell'importante lavoro di garanzia costituzionale svolto dalla Consulta".

UNO DEI 'SAGGI' DI LETTA. Barbera nel 2013 era stato nominato tra i 35 'saggi' scelti dall'allora Premier Enrico Letta per costituire la Commissione per le riforme.
Giurista, carriera politica e universitaria alle spalle, Barbera ha fatto parte di diverse Commissioni presso Regioni e vari Ministeri, fra cui, fu Presidente della Commissione istituita presso il Ministero degli Interni per l’elaborazione del Testo unico delle leggi sulle autonomie locali.
È stato parlamentare, eletto alla Camera dei deputati nelle liste del PCI e del PDS , Presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali, Vicepresidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Nel 1993 Ministro per i Rapporti con il Parlamento nel Governo Ciampi. È stato fra i promotori dei referendum elettorali del 1991, del 1993 e del 1999.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento