menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dire

Foto dire

Autisti sul bus 93: 'Aggressivi e non rispettano le fermate'

Interrogazione in Regione del dem Paruolo che chiede di "intervenire tempestivamente e prevenire il ripetersi di episodi che rischiano di degenerare in situazioni di pericolo per l'utenza"

Non è chiaro se si tratti sempre dello stesso conducente, ma sta di fatto che sulla linea 93 di Tper si ripetono episodi che sono stati oggetto di diverse segnalazioni all'azienda da parte in particolare degli utenti di Granarolo.

I cittadini, come recita ora l'interrogazione presentata in Regione da Giuseppe Paruolo (Pd), hanno segnalato episodi ripetuti e apparentemente "inspiegabili", senza che l'azienda abbia preso alcun provvedimento. Paruolo descrive in particolare la "condotta inaccettabile da parte di un conducente" che "dopo aver fermato il bus lontano dalla fermata e in posizione di sorpasso (mettendo, quindi, a rischio l'incolumità di chi si apprestava a montare sul mezzo) avrebbe volontariamente impedito di salire sull'autobus" ad una donna "adducendo a propria giustificazione l'elevato tono di voce che la signora avrebbe utilizzato per attirare la sua attenzione". Ma basta scorrere i commenti sulla pagina "Noi di Granarolo" per convincersi che non si è trattato di un episodio isolato.

"Tu stai giù" avrebbe detto l'autista alla donna, richiudendo subito dopo la porta del bus. "A noi è successo tante volte che non apriva la porta o non si fermava proprio", racconta un altro utente. Un'altra donna parla di un autista (lo stesso) che non avrebbe fatto scendere il figlio alla fermata richiesta, tra le grida del ragazzo per poi fermarsi "dove non c'era nessuna fermata in mezzo alla campagna". Nella interrogazione Paruolo chiede "quali accertamenti sono stati fatti" su questi comportamenti e "quali provvedimenti sono stati adottati". Il dem chiede inoltre una verifica rapida di questi episodi per "poter intervenire tempestivamente e prevenire il ripetersi di episodi che rischiano di degenerare in situazioni di pericolo per l'utenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento