Trasporti, Merola: "Più bus di notte, Tper dica quanto costa"

Proprio oggi la Giunta ha approvato le controdeduzioni al nuovo piano del traffico, che entro dicembre approderà in Consiglio comunale

Proprio oggi la Giunta ha approvato le controdeduzioni al nuovo piano del traffico, che entro dicembre approderà in Consiglio comunale. Con anche il varo della nuova Ztl ambientale a partire dal prossimo anno: "Occorre un trasporto pubblico locale adeguato anche di notte. E' maturo il tempo per chiederlo a Tper: ci dica quanto costa", ha dichiarato il sindaco Virginio Merola oggi in SalaBorsa alla presentazione dell'indagine sulla condizione abitativa degli universitari a Bologna.

Dopo l'indagine sulla condizione abitativa degli studenti a Bologna, sostiene infatti il rettore, "il prossimo passo sarà ragionare sui trasporti", in modo da "offrire soluzioni al disagio degli studenti. C'è una forte attrazione del centro e lo capisco. Questo è un punto su cui ragionare insieme in termini di efficacia dei collegamenti e di supporto agli studenti". Proprio nel corso del convegno di questa mattina, alcuni studenti sono intervenuti per segnalare a loro volta il problema dei trasporti, indicandolo come uno dei motivi per cui la ricerca di alloggio si concentra sul centro storico. Una questione che emerge, in parte, anche dalla stessa ricerca.

"Dobbiamo lavorare sul tema dell'accessibilità" e di un maggior numero di autobus notturni "l'esigenza c'è, anche se non abbiamo un dato di forte affluenza - non solo per dare - soluzione al disagio degli studenti", come dice il rettore dell'Alma Mater, ma anche in previsione della nuova regolamentazione del traffico in centro storico pensata dal Comune, col varo della Ztl ambientale.

Ztl ambientale: cosa cambia e chi può circolare in centro

"L'80% delle sedi didattiche, biblioteche e sale studio è in centro- sottolinea Nicola De Luigi dell'Alma Mater di Bologna, che ha curato l'indagine- e quando le linee principali di autobus terminano all'1 di notte, è difficile per uno studente tornare in periferia". Per questo, sostiene il ricercatore, "i trasporti urbani vanno fortemente rivisitati. Non basta realizzare gli studentati in periferia, si rischia un buco nell'acqua senza una rivisitazione anche dei servizi". (dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento