Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Autotrasporto e facchinaggio: la Regione si muove per trasparenza e legalità

Presentato progetto di legge dall'assessore regionale alle Attivita'produttive Gian Carlo Muzzarelli: approvato dalla Giunta regionale, inizia il suo iter di discussione

Nel bel mezzo delle tensioni fra gli addetti alla logistica e le forze dell'ordine, che da giorni "Stanno facendo valere i propri diritti di lavoratori" davanti allo stabilimento della Granarolo in Emilia-Romagna inizia l'iter per nuove norme che promuovano la legalità e la responsabilità sociale nei settori dell'autotrasporto, del facchinaggio, della movimentazioni merci e dei servizi complementari. Il progetto di legge, si legge in una nota, presentato dall'assessore regionale alla Attivita' produttive Gian Carlo Muzzarelli, e' stato approvato dalla Giunta regionale nell'ultima seduta, iniziando così il suo iter di discussione.

L'azione della Regione e' diretta ad adottare procedure finalizzate alla trasparenza, alla semplificazione, alla dematerializzazione dei procedimenti amministrativi, alla promozione di iniziative di coordinamento e cooperazione istituzionale. Previste anche l'adozione e diffusione di buone pratiche di responsabilità sociale da parte delle stazioni appaltanti pubbliche, all'attività di formazione e di sensibilizzazione su questi temi, rivolta ai lavoratori, agli operatori economici e ai dipendenti delle Pubblica amministrazione. "Queste azioni- spiega Muzzarelli- sono finalizzate a favorire la legalità ed a prevenirne i rischi degli effetti delle infiltrazioni della criminalità organizzata e mafiosa" La Regione istituira' un elenco di merito degli operatori economici nei settori dell'autotrasporto di merci, dei servizi di facchinaggio e dei servizi complementari nonche' una Consulta regionale per la legalita' e la promozione della responsabilita' sociale.

Le misure di trasparenza a sostegno della legalità saranno attuate anche mediante specifiche intese con gli Enti pubblici che hanno la competenza ad autorizzare l'esercizio dell'attivita' di autotrasportatore e ad esercitare la vigilanza sul suo corretto svolgimento. Particolare rilevanza, prosegue il comunicato, assumono gli adempimenti connessi al trasporto di materiale derivante a attivita' estrattive. Per quanto riguarda il settore del facchinaggio e dei servizi complementari il Pdl punta a contrastare il fenomeno di caporalato e gli altri illeciti che alterano la regolarita' del mercato del lavoro, attraverso qualsiasi forma di sfruttamento dei lavoratori e dell'utilizzo non regolare degli stessi. Inoltre sara' istituito un elenco regionale dei prezzi relativi ai servizi di facchinaggio, complementari e all'attivita' di logistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autotrasporto e facchinaggio: la Regione si muove per trasparenza e legalità
BolognaToday è in caricamento