Cronaca Navile / Via Stalingrado, 83

Autovelox in via Stalingrado, in arrivo bande sonore 'anti-multe'

Strisce rumorose installate sul manto stradale segnaleranno la presenza di autovelox nelle immediatezze dei due punti di via Stalingrado. Previste misure analoghe anche per i passaggi pedonali

Installare segnali orizzontali e verticali di preavviso, ma anche rallentatori sonori, vicino agli autovelox e alle strisce pedonali. E' quanto approvato dal comune ieri, in un documento che impegna la Giunta a installare bandelle sonore "in prossimità degli attraversamenti pedonali più pericolosi, nei luoghi sensibili di ciascun quartiere della città". L'ordine del giorno è stato approvato all'unanimità.

Il testo messo ai voti è il risultato della combinazione di diversi odg precedenti e di una lunga discussione in aula: la versione finale è stata firmata da Massimo Bugani, Elena Foresti, Dora Palumbo (M5S), Francesco Sassone (Fi), Francesca Scarano e Umberto Bosco (Lega nord).

La discussione degli odg aveva preso le mosse dai nuovi autovelox installati in via Stalingrado e in viale Panzacchi. Nell'odg finale, a questo proposito, si invita la Giunta "a migliorare la segnaletica dissuasiva sia verticale che orizzontale in prossimità dei due autovelox, installando rallentatori ad effetto vibratorio (bande sonore)".

Questo considerato che "nonostante il preavviso dato all'installazione dei due autovelox, il periodo di prova transitorio, il lavoro della Polizia municipale sul posto e il posizionamento di apposita segnaletica- recita l'odg- il numero delle contravvenzioni appare decisamente elevato": nei primi 40 giorni, si ricorda nel testo, "i due occhi elettronici hanno inflitto circa 40.000 contravvenzioni, 725 al giorno nella sola via Stalingrado".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autovelox in via Stalingrado, in arrivo bande sonore 'anti-multe'

BolognaToday è in caricamento