menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovata in cantina con una ferita alla pancia, 58enne in pericolo di vita

La donna era riversa a terra, priva di sensi, quando è stata trovata con una grossa ferita nel ventre inferta con un coltello da cucina. Trasportata al Maggiore, è in pericolo di vita

Era riversa a terra, priva di sensi, quando è stata trovata con una grossa ferita nel basso ventre, inferta con un coltello da cucina. La vittima è una signora moldava di 58 anni. Trasportata all'ospedale Maggiore d'urgenza, la donna è ricoverata in rianimazione, in pericolo di vita.

Da quanto ricostruito dai carabinieri, allertati sul posto, la 58enne lavora in quello stabile presso un'anziana, come badante. Ieri sera, dopo essere uscita dall'appartamento della sua assistita per buttare la spazzatura, non ha fatto più ritorno. Così è stato lanciato l'allarme, che ha portato al ritrovamento della donna in un lago di sangue, sempre nel palazzo, all'interno di un locale al piano terra, adibito a cantina. 

Sul posto non sono stati trovati segni di effrazione e sul corpo della donna non ci sarebbero altri segni di violenza, eccetto una ampia incisione, precisa, sulla pancia. L'ipotesi più accreditata dagli inquirenti al momento è che si sia trattato di un tentativo di suicidio, più che di un'aggressione. Ad avvalorare questa tesi ci sarebbe anche lo stato d'ansia che da qualche tempo avrebbe afflitto la donna, che temeva di perdere il lavoro, ma a quanto sembra, senza alcun motivo.

Nella cantina, accanto al corpo della donna, è stato rinvenuto il coltello che l'ha ferita, è stato appurato dai militari che si tratta di un coltello in uso alla famiglia presso la quale la donna lavora. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

social

Sanremo: la bolognese Matilda De Angelis conquista tutti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento