Banchetti Fdi, Lega e Fi nelle piazze, tensione e aggressioni: "Sono stati i centri sociali"

Il consiglieri Marco Lisei di Fdi spintonato in piazza dell'Unità. Ribaltato il banchetto della Lega fuori dal Sant'Orsola. Tensione anche in piazza Maggiore per alcuni esponenti di Forza Italia

Il consiglierie regionale Marco Lisei, poco dopo l'aggressione

Insulti e spintoni al banchetto di Fratelli d'Italia in Bolognina. Vittima il capogruppo Fdi in Regione, Marco Lisei, spintonato da un paio di giovani che si sono avvicinati al banchetto Fdi intimando agli esponenti del partito di Giorgia Meloni di spegnere il cellulare, con il quale stavano girando un video.

Lisei e gli altri esponenti Fdi hanno chiamato la polizia e hanno presentato denuncia. "Mi hanno aggredito e spaccato il cellulare, questa è la democrazia del quartiere" -dice Lisei nel video postato su Facebook- dicono che questo è un quartiere tranquillo ma è già il secondo sabato consecutivo che ci aggrediscono. Ma sabato saremo di nuovo qua. I compagni dei centri sociali vogliono sbatterci via, ma noi non arretreremo di un centimetro". Condanna l'episodio anche il deputato Fdi Galeazzo Bignami. "Ancora una volta- dice alla 'Dire'- gli odiatori sono a sinistra. Se qualcuno pensa che la destra non possa avere spazi in città sbaglia di grosso".

Nella mattinata anche un banchetto della Lega in via Massarenti davanti al Sant'Orsola è stato preso di mira da ignoti.  "Tornatevene in Veneto qui a Bologna non vi vogliamo bastardi, dovete spaventarv" sarebbero state le parole in direzione degli esponenti del Carroccio.

"Si tratta- commenta Michele Facci- dell'ennesimo episodio di violenza gratuita che le forze di centrodestra sono costrette a subire nella civilissima Bologna e questo non è più accettabile". Faci punta l'indice contro "i soliti centri sociali che, nonostante tutto, continuano non solo ad essere tollerati quanto 'coccolati' da quelle forze politiche dalle quali ci attendiamo finalmente una presa di posizione".

Momenti di tensione anche in piazza Maggiore, dove un banchetto di Forza Italia, in contemporanea con una altra manifestazione per i diritti Lgbt in piazza Nettuno è stato oggetto di attenzione da aprte di alcuni soggetti.

"Siamo stati attaccati verbalmente da parte di giovani dei centri sociali" spiega in una nota Mariela Fuentes, esponente azzurra, mentre Erika Seta consigliera metropolitana di Fi appunta che "l’aggressione è rimasta solo verbale grazie all’intervento immediato della Digos che ha schedato tutti i diseredati che si sono sentiti eroici difensori di un antifascismo che non c’era dimostrando, con la loro falce martello ricamato sulla mascherina, quanto la storia e la  democrazia siano perfette sconosciute e stuprate da chi viene cresciuto con la convinzione di essere giusto per il solo fatto di essere di sinistra".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento