Lega vs anarchici: guerra di volantini davanti al supermercato

Un banchetto del Carroccio in via Marconi viene raggiunto da una decina di militanti antagonisti. Borgonzoni: "Eccoli, i democratici, intimidiscono passanti". Polizia sul posto, non si sono registrati incidenti

Un momento del teso confronto

Momenti di tensione questa mattina alla Pam di via Marconi, dove un banchetto della Lega è stato preso di mira da un gruppo di esponenti dell'area anarchica. La denuncia del Carroccio, rilanciata dalla candidata alle regionali Lucia Borgonzoni è che "alcuni 'anarchici e anarchiche' hanno circondato il banchetto della Lega in via Marconi, a Bologna, intimidendo la gente che tentava di avvicinarsi e distribuendo volantini". 

Borgonzoni si sofferma sulla frase "non staremo a guardare" scritta nel volantino, parlando di "azioni che sanno di minaccia". Anche la ex presidente del quartiere San Vitale, Ilaria Giorgetti parla dell'accaduto, e lo definisce "il risultato del permissivismo regnante nella nostra città in cui governa il comunismo".

Sul posto più tardi è intervenuta la polizia, con Digos e volanti. Alla fine ognuno dei gruppi ha continuato a distribuire il proprio materiale, nessun passante è stato ostacolato e non si sono registrati incidenti né episodi particolari, fino a che alle 12:30 il banchetto non è stato legato e l'iniziativa chiusa.

(Qui di seguito il volantino distribuito dagli antagonisti)

volantino anarchici pam lega-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento