Assalto esplosivo al Bancomat, condannati tre membri della banda

La corte d'Appello conferma la sentenza per tre dei quattro imputati. Il colpo nel ferrarese

Sono stati condannati dalla Corte d'Appello di Bologna tre dei quattro imputati coinvolti in una serie di assalti esplosivi ai bancomat di una nota banda di bolognesi, smantellata con l'operazione 'Luccio' nel 2011. A darne notizia è l'agenzia Ansa.

Le pene vanno da uno a quattro anni e otto mesi, mentre per uno degli imputati è stata sentenziata l'assoluzione. L'episodio per il quale si era aperto il processo riguardava un colpo fallito a Mirabello nel febbraio 2011, episodio al termine del quale uno dei banditi era rimasto gravemente ferito dalla stessa esplosione innescata dalla banda per forzare lo sportello. L'uomo fu lasciato in ospedale dai malviventi, poi fuggiti. Poi, nell'aprile successivo scattarono le manette per sette persone, tutte residenti nel bolognese e di età tra i 20 e i 40 anni.

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Bologna

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Malore sulla Torre degli Asinelli: traffico interrotto, soccorsi sul posto

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Incidente sul lavoro: operaio muore schiacciato a Crespellano

Torna su
BolognaToday è in caricamento