Assegno a famiglie con tre minori: al via il bando del Comune di Bologna

Le domande si possono presentare, solo online, entro il 31 gennaio 2021

Un assegno alle famiglie con almeno tre figli minori: il comune di Bologna ha aperto il bando 2020. Per richiedere il contributo è necessario essere residenti nel Comune di Bologna e avere nel proprio nucleo familiare almeno tre figli di età inferiore ai 18 anni. Il contributo si rivolge ai nuclei con un valore Isee inferiore a 8.788,99 euro.

Il bando 2020

L'importo dell'assegno, se spetta in misura intera, è di 1.886,82 euro e verrà erogato dal Comune tramite Inps. Se il terzo figlio nasce nel corso dell'anno oppure diventa maggiorenne nel 2020 sarà possibile percepire l'assegno con importo ridotto (parametrato in base al numero di mesi in cui nel nucleo ci sono stati tre minori). Le domande devono essere presentate esclusivamente online entro il 31 gennaio 2021 sul sito del Comune di Bologna con credenziali FedERa ad alta affidabilità o SPID.

Da lunedì 1 giugno, fa sapere il Comune, è possibile richiedere informazioni o supporto alla compilazione della domanda inviando una mail a: assegni@aspbologna.it. La mail deve contenere cognome, nome e numero di telefono per essere ricontattati e ricevere assistenza a distanza. Tutte le informazioni sul bando e sui requisiti previsti sono disponibili su Iperbole e sul sito Inps .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento