Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Internet veloce e banda larga. Aperto un bando per l'Appennino Bolognese

Superare il 'digital divide' nei territori dei Comuni dell'Unione, questo l'obiettivo del bando annunciato per il nostro Appennino: "Chiediamo alle imprese di investire"

Internet veloce in arrivo anche sull'Appennino Bolognese? Eliminare il digital divide e portare la connessione internet a banda larga in tutto l'Appennino Bolognese. Questo lo scopo del bando con cui l'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese cerca di invogliare gli operatori delle telecomunicazioni a presentare progetti "volti al superamento del digital divide nei territori dei Comuni dell'Unione".

Alle imprese si chiede di "sviluppare infrastrutture (radio o cablate) per erogare servizi di connettivita' a banda larga o ultralarga ad imprese e cittadini del territorio dei Comuni dell'Unione, nella direzione prevista dagli obiettivi Europei (almeno 2 Mbps a disposizione di tutti entro il 2015, 30 Mbps a disposizione di tutti entro il 2020, 100 Mbps utilizzati dal 50% della popolazione entro il 2020)". Alle imprese si chiede di investire, ma in compenso "da una parte le amministrazioni comunali metteranno a disposizione le proprie infrastrutture civili per la posa di infrastrutture di telecomunicazione, dall'altra Lepida SpA, la societa' 'in house' della Regione Emilia-Romagna e delle amministrazioni emiliano-romagnole, fornira' la connettivita' Internet da distribuire poi sul territorio attraverso il punto d'accesso comunale o altri punti ritenuti idonei".

Per fare questo, precisa l'Unione dei Comuni, "agli operatori verra' chiesto di stipulare una specifica convenzione con Lepida". Dopo che i progetti saranno stati valutati verra' stilata una graduatoria "che indirizzi poi all'eventuale affidamento delle opere". Inizialmente la manifestazione d'interesse riguarda i Comuni di Marzabotto, di Monzuno e di Vergato, ma la graduatoria finale, nel periodo di validita', sara' messa a disposizione anche di altri Comuni dell'Unione.

Ovviamente convinto della bonta'dell'operazione il presidente dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese Romano Franchi, secondo cui "l'accesso alla rete internet a banda larga e' ormai un'esigenza indispensabile per cittadini e imprese", e chi vive in regioni montane "deve essere messo nelle condizioni di usufruire dei servizi digitali alla stregua di chi risiede nelle grandi citta'".

Con questa iniziativa, conclude Franchi, "la Regione, tramite Lepida, mette a disposizione la sua dorsale a banda larga, e i Comuni forniscono edifici e punti da accesso: in questo modo si agevolano gli operatori chiamati ad investire per raggiungere anche le zone che una semplice logica di mercato escluderebbe". Il bando e' disponibile sul sito dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese, nella sezione "Bandi di gara e contratti".

(fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet veloce e banda larga. Aperto un bando per l'Appennino Bolognese
BolognaToday è in caricamento