menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio S. Pietro in Casale: un'altra donna morta nel passato di Villani

Archiviato come un suicidio, potrebbe essere riaperto il caso sul decesso di una vicina di casa del presunto killer della escort assassinata nella camere di un hotel

Nuove ombre sembrerebbero profilarsi nel passato di Claudio Villani, il 56 anni arrestato per l'omicidio della escort Barbara Fontana lo scorso venerdì a San Pietro in Casale.

C'è una altra donna morta, il cui decesso era stato archiviato come suicidio, nel recente passato dell'uomo, che quando era minorenne uccise con una coltellata una giovane donna.

L'obiettivo è ora  capire se si sia realmente trattato di un suicidio. La donna, 72 anni, venne trovata morta nel Po, nel ferrarese, 4 anni fa, dopo essere sparita nel nulla 3 giorni prima del rinvenimento del cadavere. Quando fu trovata era completamente nuda. Lei era una vicina di casa di Villani e insieme al marito si era sempre prodigata per il giovane Villani quando era uscito dal carcere minorile. Fu proprio Villani l'ultimo a vedere viva la donna. Il  decesso venne archiviato come suicidio, ma la presenza di una chiusa a monte del ritrovamento del corpo aveva, già al tempo, fatto sorgere dubbi. Ora il caso potrebbe essere riaperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento