Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Via della Barca

Barca: uomo cade nelle acque gelide del Reno. Una catena di braccia per salvarlo

Scivolato durante una passeggiata, un 46enne bolognese vittima di un forte shok termico non è riuscito a risalire sull'argine del canale. Ha però trovato la forza di chiamare aiuto: tratto in salvo con una catena di braccia

Una salutare passeggiata mattutina poteva costargli la vita: questa è la sintesi di quanto accaduto nelle prima ore del mattino di oggi. Intorno alle 6.00, infatti, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno tratto in salvo un 46enne bolognese - residente in via Gucci - accidentalmente scivolato nelle acque gelide del Canale di Reno, nei pressi di via della Barca.

Ad attivare i soccorsi è stato proprio lo sfortunato podista che, non riuscendo più a risalire sull’argine in ragione del forte shock termico, ha mantenuto la calma e col proprio telefonino (fortunatamente rimasto funzionante) ha composto il 112 chiedendo aiuto agli operatori della centrale operativa. Questi, mantenendolo in costante contatto telefonico, sono riusciti ad individuarne la posizione inviando sul posto due gazzelle dell’Arma.

Fortunatamente nel giro di pochi minuti i militari riuscivano a localizzare il malcapitato ed a trarlo in salvo con una catena di braccia. In attesa dell’arrivo di personale medico del 118, i Carabinieri gli hanno inoltre fornito i primi soccorsi facendolo riparare a bordo di un’autoradio. La disavventura del 46enne è così terminata col trasporto in ambulanza presso il pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore dove gli sono state prestate le cure del caso, scongiurando definitivamente ulteriori pericoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca: uomo cade nelle acque gelide del Reno. Una catena di braccia per salvarlo
BolognaToday è in caricamento