Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Zona Universitaria / Via delle Belle Arti, 48

Zona universitaria, barista chiede di pagare una birra e viene preso a pugni in faccia

Un uomo è stato arrestato per rapina aggravata in via Belle Arti. Su di lui pendeva già un ordine di carcerazione. Sul posto anche il 118

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Botte e pugni al volto del barista per non pagare una birra. È successo nella mattina di martedì 11 giugno in un bar in via Belle Arti 48. Il locale, noto nella zona, è stato raggiunto dagli agenti delle Volanti che sono intervenuti in soccorso del dipendente aggredito da uno straniero di 33 anni. Secondo quanto ha riferito ai poliziotti il barista, un 46enne anche lui straniero e figlio della proprietaria dell'esercizio, l’uomo era un cliente abituale a cui non di rado veniva concesso di non pagare gli alcolici che prendeva. Ieri però la situazione è degenerata quando il 33enne è entrato brandendo una grossa catena, ha chiesto la birra ed è uscito inseguito dal dipendente.

Quando la vittima questa volta ha gli chiesto di pagare quello che aveva appena preso, il 33enne ha reagito prendendolo a pugni in faccia. Un’aggressione violenta, tanto da causare diverse ferite al malcapitato che si è ritrovato il volto bagnato di sangue fino alla maglietta. L’aggressore stava per colpirlo anche con la catena, quando è stato bloccato da altri clienti del bar. Dagli accertamenti dei poliziotti è emerso che sull’uomo pendeva già un ordine di carcerazione e già in passato aveva importunato altre persone nello stesso locale. È stato arrestato per tentata rapina aggravata e portato in carcere. Sul posto è intervenuto anche il 118 per medicare il barista che non è stato trasportato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona universitaria, barista chiede di pagare una birra e viene preso a pugni in faccia
BolognaToday è in caricamento