Focolaio Covid al magazzino Bartolini, l'azienda: "Adottate misure necessarie a salvaguardare la salute di chi interagisce col network"

Diffusi i dati dei contagi schizzati fuori dal cluster Covid-19 presso il magazzino di Bologna Roveri (oltre 60 positivi), BRT Corriere Espresso fa sapere che sta "operando in stretta collaborazione con l'Azienda Sanitaria Locale ed in rigorosa conformità al Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro"

In relazione al cluster Covid-19 verificatosi presso il magazzino Bartolini di Bologna Roveri, temporaneamente chiuso, "BRT Corriere Espresso si è prontamente attivata in stretta collaborazione con l'Azienda Sanitaria Locale in via precauzionale, al fine di contingentare e razionalizzare le attività operative e contemporaneamente per la verifica della diffusione del contagio, in rigorosa conformità al “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

E' quanto fa sapere con una nota l'azienda, tornando a ribadire quanto già chiarito dai sindacati , che il 'focolaio' è "originato da lavoratori di servizi logistici di magazzino gestiti da una società esterna. E in risposta all'aggiornamento dell'Ausl, che parla di 64 positivi e 2 ricoveri ricollegabili al cluster. Non solo, il direttore del dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl di Bologna,Paolo Pandolfi, ha anche fatto a cenno a un blitz Ausl nel magazzino interessato che avrebbe rilevato mancanze nel rispetto delle regole anti-covid nel magazzino interessato: "non tutti portavano la mascherina- ha riferito alla Dire il dirigente Ausl- non era sempre garantito il rispetto delle distanze e c'erano alcune mancanza anche sulla gestione dei locali in termini di pulizia". 

Screening e sanificazioni in azienda

Come ci si è mossi una volta appreso del contagio? BRT fa sapere che è stato effettuato lo screening attraverso tampone naso-faringeo dei circa 200 lavoratori, che attualmente ha evidenziato la presenza di alcuni positivi asintomatici  . Inoltre, per tutti i lavoratori coinvolti è stato disposto l’isolamento domiciliare, come previsto dai protocolli sanitari nell’ambito della emergenza Covid.

La società aggiunge che "è stata immediatamente effettuata un’ulteriore profonda sanificazione degli ambienti, condotta da aziende certificate e specializzate, in aggiunta a quelle previste dal protocollo interno predisposto in ottemperanza delle disposizioni ministeriali. Inoltre, con l’obiettivo di tutelare al massimo la salute di clienti, fornitori e collaboratori diretti ed indiretti, in data odierna sono stati sottoposti a tampone altri 170 lavoratori, tutti i drivers ed i dipendenti operativi della Filiale". 

Coronavirus in Bartolini, "Ritardi nelle consegne ma adottate misure necessarie a salvaguardare la salute di chi interagisce col network"

Sul fronte operativo dei servizi di trasporto espresso rivolti alla clientela si stanno registrando  rallentamenti sulle consegne gestite dall’Hub di Bologna Roveri. Lo fa presente l'azienda, che - anticipando i timori che serpeggiano, amplificati dal fatto che i corrieri vanno nelle case e  quindi sono a contatto con tante persone - aggiunge di aver "sin da subito istituito un Comitato che controlla costantemente la situazione per elaborare i diversi scenari al fine di adottare tutte le misure necessarie a salvaguardare la sicurezza e la salute di chiunque interagisca con il network, inoltre è stato eliminato l’obbligo di raccolta firma del destinatario per garantire la consegna sicura rispettando il distanziamento sociale. Gli autisti in fase di consegna hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni di sicurezza in essere, all’uso dei dispositivi di protezione individuale e altresì l’Azienda continua a seguire rigorosamente i protocolli relativamente alla sanificazione dei magazzini e degli uffici, e a fornire tutti i dispositivi di protezione individuale in conformità con quanto dettato dal governo, in tutte le sue 193 filiali distribuite in maniera capillare sul territorio nazionale e con una forza lavoro di oltre 18mila persone".

Covid, focolaio corriere Bartolini, Ausl: "200 sotto sorveglianza, 64 positivi e 2 ricoveri"

Covid: contagi alla Bartolini, chiuso magazzino. Sì Cobas: "Preoccupati per il settore"

Coronavirus, risalita nuovi positivi. Donini: "A Bologna almeno due focolai, non abbassare la guardia"

Covid Emilia Romagna, così è cambiata la curva epidemiologica in fase 3 | DATI E GRAFICI

Analisi sull’andamento del Covid-19 in Emilia-Romagna nel mese di maggio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Liceo Galvani, lutto al rientro a scuola: è morto il prof Stefano Tampellini

  • Soccorsi all'alba in via Emilia Levante: nulla da fare per un ragazzo di 20 anni

  • Lo storico bassista di Vasco Rossi, Claudio Golinelli detto "il Gallo" ha subito un trapianto al fegato

  • Coronavirus nel bolognese, un caso a Longara di Calderara di Reno: "34 ragazzi in isolamento"

  • Via Matteotti, auto investe una bici e due pedoni: c'è anche una bimba

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento