menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bazzano: rapinano anziana, ma fanno incidente: denunciati

Il maldestro gesto andato a segno in via Castelfranco. I malviventi scappano a piedi lontano dai conducenti dell'altro veicolo incidentato, dopo una breve colluttazione

Hanno cercato di derubare della borsa una settantottenne, ma si sono scontrati con un furgone mentre fuggivano. I Carabinieri della Stazione di Bazzano hanno denunciato così due italiani per tentata rapina impropria in concorso.

I fatti risalgono a venerdì quando una chiamata al 112 ha segnalato all’altezza del civico 3 di via Castelfranco, a Bazzano, un furto in corso. In base a una prima ricostruzione due uomini avrebbero approfittato del fatto che l'anziana stesse trasportando la spesa in casa per inftrufolarsi dentro al sua automobile e sottrarle la borsa, per poi scappare a bordo del proprio mezzo.

I militari dell'Arma si sono subito messi sulle tracce dei ladri: nel frattempo, l'auto di questi ultimi, un'Alfa Romeo 147, si era scontrata contro un Ford Transit condotto da un quarantanovenne iraniano residente a Bazzano e con a bordo un cinquantenne italiano di Castelfranco Emilia.

“Fermateli! fermateli! Mi hanno rubato la borsa!” ha gridato la donna quando ha visto i due: a quel punto, l’iraniano e l’italiano, resisi conto di avere a che fare con due ladri, hanno cercato di bloccare i due malviventi. Tra i quattro cittadini è nata una colluttazione, terminata con la fuga a piedi dei due criminali, l’abbandono del bottino e anche dall’automobile, rimasta incastrata tra il furgone e un muretto perimetrale del passo carraio.

All’arrivo dei Carabinieri, la refurtiva è stata recuperata, in attesa di essere restituita alla legittima proprietaria che, nel frattempo, era stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in ospedale per gli accertamenti del caso, in quanto si era fortemente agitata e impaurita.

L’Alfa Romeo 147, che non risultava rubata, veniva sequestrata e sottoposta ad ulteriori accertamenti. Dopo aver scoperto che l’auto rinvenuta apparteneva a uno dei due ladri, un cinquantenne, i Carabinieri sono risaliti anche al complice, quarantaseienne, residenti rispettivamente a Reggio Emilia e Bibbiano (RE). Entrambi i denunciati hanno precedenti in materia di reati predatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento