menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bazzano, ladro ucciso in villa: la scientifica cerca i resti dei proiettili | VIDEO

Proseguono le indagini per far luce sulla morte del ventenne colpito alla schiena da uno dei cinque colpi esplosi dal custode giovedì mattina

I militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo stanno ripetendo le ricerche delle ogive dei colpi sparati da Natalini, il 68enne che giovedì mattina a Bazzano ha esploso cinque colpi di pistola quando ha sentito qualcuno forzare la porta di casa. I miliari questa volta stanno operando in un’area ben più ristretta, individuata a seguito dei rilievi balistici eseguiti dalla consulente della Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il custode – come emerso dagli accertamenti balistici – potrebbe avere sparato i primi tre colpi alla cieca, verso una zona buia, da un piccolo oblò situato lateralmente che gli avrebbe permesso di sporgere solo il braccio sinistro nonostante sia destrorso. 

Uscendo poi, poco dopo, a una ventina di metri dall'abitazione, vicino a una catasta di legna, l'uomo ha rinvebuto il corpo senza vita del giovane. Ancora non identificato perché privo di documenti. Per dargli un nome sono stati interessati gli organi di Polizia di Paesi europei ed extraeuropei, della zona dell'est in particolare, e si conta nei prossimi giorni di avere risultati. Si cercano eventuali precedenti e un'eventuale denuncia della scomparsa, non attesa. I Paesi coinvolti sono stati Romania, Bulgaria, Polonia, Moldavia e Albania.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento