rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Bazzano

Bazzano, ladro ucciso in villa: la scientifica cerca i resti dei proiettili | VIDEO

Proseguono le indagini per far luce sulla morte del ventenne colpito alla schiena da uno dei cinque colpi esplosi dal custode giovedì mattina

I militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo Investigativo stanno ripetendo le ricerche delle ogive dei colpi sparati da Natalini, il 68enne che giovedì mattina a Bazzano ha esploso cinque colpi di pistola quando ha sentito qualcuno forzare la porta di casa. I miliari questa volta stanno operando in un’area ben più ristretta, individuata a seguito dei rilievi balistici eseguiti dalla consulente della Procura.

Il custode – come emerso dagli accertamenti balistici – potrebbe avere sparato i primi tre colpi alla cieca, verso una zona buia, da un piccolo oblò situato lateralmente che gli avrebbe permesso di sporgere solo il braccio sinistro nonostante sia destrorso. 

Uscendo poi, poco dopo, a una ventina di metri dall'abitazione, vicino a una catasta di legna, l'uomo ha rinvebuto il corpo senza vita del giovane. Ancora non identificato perché privo di documenti. Per dargli un nome sono stati interessati gli organi di Polizia di Paesi europei ed extraeuropei, della zona dell'est in particolare, e si conta nei prossimi giorni di avere risultati. Si cercano eventuali precedenti e un'eventuale denuncia della scomparsa, non attesa. I Paesi coinvolti sono stati Romania, Bulgaria, Polonia, Moldavia e Albania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bazzano, ladro ucciso in villa: la scientifica cerca i resti dei proiettili | VIDEO

BolognaToday è in caricamento