Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Nuovo tassello sul caso di Biagio Carabellò: estrapolati dati dal suo cellulare

L'accertamento sul telefono "è stato utile, sono stati estrapolati dei dati che sono riportati su carta e saranno inseriti nel fascicolo", ha detto l'avvocato dei familiari di Carabellò

Nuovo tassello sul giallo di Biagio Carabellò, l'uomo scomparso nel 2015 dal quartiere Bolognina e ritrovato cadavere il 23 marzo scorso in zona Parco Nord. Insieme al corpo è stato rinvenuto anche il suo telefonino. E a distanza di sei anni è stato possibile estrapolare dati dal cellulare di Biagio. Giudicati utili, riferisce all'Ansa. Dall'accertamento sul telefono " sono stati estrapolati dei dati che sono riportati su carta e saranno inseriti nel fascicolo", ha detto l'avvocato Barbara Iannuccelli, che assiste i familiari di Carabellò, parlando di un fatto "positivo, perché pensavamo che dopo sei anni il telefono non potesse ridare indietro nulla e invece qualcosa ha ridato. Siamo molto contenti. E' un accertamento che ha prodotto risultati". Sui contenuti, l'avvocato mantiene riserbo.  

Sul caso Carabellò era stato aperto un fascicolo con indagati per omicidio volontario, a piede libero, l'ex coinquilino Athos Scaramuzza e Simona Volpe, conoscente che ereditò i beni della compagna di Biagio. Restano comunque ancora ignote ad oggi le cause del decesso, per risalire alle quali è in corso una consulenza medico legale.

Come è morto Biagio? "Lo scopriremo" 

Caso Carabellò: l'ultima intervista alla sorella Susanna 

Il giallo di Biagio fra depistaggi e occasioni perse

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo tassello sul caso di Biagio Carabellò: estrapolati dati dal suo cellulare

BolognaToday è in caricamento