Cronaca

Bibbiano, Tribunale riesame revoca arresti domiciliari per sindaco

Rimane obbligo di dimora. Ad Andrea Carletti sono contestate le ipotesi di reato di falso ideologico e abuso d'ufficio

Il sindaco di Bibbiano Andrea Carletti, sospeso dal prefetto di Reggio Emilia e agli arresti domiciliari dallo scorso 27 giugno, segna un doppio punto nella complessa inchiesta "Angeli e Demoni" in cui è indagato.

Il tribunale della Libertà di Bologna ha infatti revocato oggi a Carletti gli arresti domiciliari, disponendo comunque suo carico l'obbligo di dimora con permanenza domiciliare alla notte (dalle 22 alle 7) nel Comune di Albinea. Solo ieri il Riesame ha infatti respinto l'appello del Pm della Procura di Reggio Emilia Valentina Salvi, che aveva chiesto per Carletti e altri indagati nuovi arresti domiciliari.

A Carletti sono contestate le ipotesi di reato di falso ideologico e abuso d'ufficio. Nell'ambito di quest'ultima accusa il pubblico ministero aveva chiesto di disporre nuovamente la detenzione domiciliare per il sindaco, in relazione alla presunta irregolarità di alcuni incarichi legali affidati. Il Tribunale bolognese del Riesame ha però ritenuto oggi l'istanza di Salvi priva del requisito della gravità indiziaria. (Cai/Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bibbiano, Tribunale riesame revoca arresti domiciliari per sindaco

BolognaToday è in caricamento