Borgo Panigale: "Se non riesci ad andare in biblioteca, la biblioteca viene da te"

L'idea è quella di "raggiungere le case di chi non può spostarsi"

Una delle idee che hanno permesso alla biblioteca di Borgo Panigale di aggiudicarsi 67.900 euro messi a disposizione dal bando Piano cultura futuro urbano, finanziato dal ministero dei Beni culturali: se il lettore non riesce ad andare in biblioteca, la biblioteca va a casa sua. E non è tutto: il quartiere potrà contare anche su 17.100 euro co-finanziati direttamente dal Comune di Bologna, in collaborazione con la fondazione Innovazione urbana.

E' il progetto 'Panigale anche noi' cha a disposizione ben 85.000 euro per potenziare e ampliare l'offerta culturale:  "L'idea è quella di essere noi stessi a raggiungere le case di chi proprio non può spostarsi, non solo gli anziani ma anche chi, ad esempio, ha una gamba rotta", spiega Anna Manfron, direttrice dell'Istituzione biblioteche del Comune di Bologna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta solo di una consegna libri a domicilio ma anche di una consulenza: "Gli indecisi che non sanno che cosa leggere magari possono fare una chiacchierata con gli addetti alle biblioteche, pronti a suggerire diverse proposte di lettura". 'Panigale con noi' propone in particolare di coprogettare iniziative culturali e formative rivolte soprattutto a giovani e anziani, con anche la volontà di favorire lo scambio intergenerazionale, coinvolgendo sia le scuole che le associazioni. Le stesse associazioni che, Vincenzo Naldi, presidente del quartiere, invita a collaborare per il trasporto degli anziani da casa alla biblioteca. I fondi saranno utili anche per rigenerare non solo gli spazi interni, ma anche quelli esterni, come il giardino. 'Panigale anche noi' rientra tra gli obiettivi del Patto per la lettura di Bologna e il progetto sarà presentato alla cittadinanza sabato 10 febbraio, alle 18 con un incontro pubblico utile per raccogliere idee, bisogni, e proposte di iniziative da realizzare per migliorare la biblioteca, in via Legnano. Un totale di "85.000 euro da investire in una realtà culturale sono delle risorse molto importanti- aggiunge l'assessore comunale alla Cultura, Matteo Lepore- e questo progetto rientra nel piano di rilancio più generale che stiamo facendo sulle biblioteche". Infatti, due settimane fa, presentando le attivita' 2020-2021 del suo assessorato, Lepore ha annunciato anche un piano di assunzioni con 45 posti riservati proprio ai bibliotecari. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento