menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Biglietto sospeso' per il teatro: Bologna come Napoli

Non il caffè, ma il teatro per chi non può permetterselo. I biglietti acquistati saranno consegnati a diverse associazioni cittadine

Il teatro per chi non può permetterselo, ma non solo. Bologna mutua da Napoli e importa una tradizione molto radicata, quella del 'caffè sospeso', l'espresso pagato per uno sconosciuto, ma applicata alla cultura.

Da oggi chi vorrà potra' comprare un biglietto per uno spettacolo all'Arena del Sole (8 euro) e lasciarlo lì, nelle mani del teatro perchè possa essere offerto a qualcuno che non conosce, magari che a teatro non potrebbe andarci senza il suo aiuto. I biglietti acquistati saranno consegnati all'Asp, ai servizi sociali del Comune di Bologna, alle Cucine poplari, alla Caritas, a Piazza Grande, all'associazione Piccoli grandi cuori della cardiochirurgia pediatrica del Sant'Orsola: a loro spetterà il compito di distribuirli tra coloro che frequentano queste associazioni, che potranno liberamente scegliere nel programma dell'Arena del sole lo spettacolo e il giorno che preferiscono.

Chi offre un biglietto 'sospeso' ha diritto a uno sconto del 50% sull'acquisto di due biglietti a sua scelta per la stagione 'Guardati intorno' del teatro di via Indipendenza. Per ora l'iniziativa, messa in atto da Palazzo D'Accursio assieme alla fondazione Ert (Emilia-Romagna teatro), è in fase sperimentale, ma se avrà successo sarà replicata. I biglietti 'sospesi' sono in vendita, per ora, fino al 5 gennaio.

"E' un progetto legato al dono: l'idea è donare un biglietto a una persona bisognosa o a una famiglia ospitata per un certo. E' un'iniziativa che non vale solo per Natale, se funziona ci piacerebbe portarlo avanti nel lungo periodo", spiega l'assessore alla Cultura del Comune di Bologna, Matteo Lepore. "Il biglietto sospeso contiene in sè l'idea del teatro come bene comune, qualcosa da inserire sempre più nella quotidianità dei bolognesi", conclude Claudio Longhi, direttore di Ert. (dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento