Aumenti biglietti bus Tper, critiche anche nel Pd

E' il consigliere regionale Giuseppe Paruolo, rappresentante della corrente Per Davvero, a criticare il rincaro, puntando il dito contro Tper: 'Si cambi il contratto'

Anche nel Pd c'è chi non è affatto contento per il rincaro dei biglietti dell'autobus a Bologna, annunciato da Tper. E mentre i 5 stelle con una risoluzione presentata oggi in Assemblea legislativa chiedono alla Regione una "presa di posizione" contro l'azienda di trasporti, perché "torni indietro sulla sua decisione", è il dem Giuseppe Paruolo che durante la discussione sul Piano regionale dei trasporti (Prit 2025) in aula va all'attacco della partecipata dei trasporti pubblici.

"Da diversi anni l'azienda fa utili milionari- sottolinea il consigliere regionale Pd- che in gran parte finiscono in tasse e non si capisce perché non vengono convertiti in migliori servizi. Se è il contratto attuale che non lo consente, allora si tratta di un contratto sbagliato e inadeguato. E visto che siamo alla vigilia di un nuovo contratto, a prescindere che sia fatto con un bando o con una proroga all'attuale gestore, è l'occasione giusta per correggerlo per usare questi margini evidenti per migliorare il servizio".

Secondo Paruolo, sono due le priorità. "Non aumentare il costo del biglietto- spiega- ed estendere la validità del ticket di area urbana" al resto del territorio. E ribadisce: "Se il rincaro del biglietto è una previsione contrattuale obbligatoria, allora va cambiato il contratto". Tra l'altro, sottolinea il dem, si tratta di una questione che "incrocia le considerazioni dell'ex amministratore di Srm, Helmuth Moroder", su cui "Tper non ha ancora dato risposte chiare nel merito", agendo invece per vie legali contro il funzionario.

Aumento biglietto bus Tper: monta la polemica, le reazioni della politica

"In un mondo normale- attacca Paruolo- l'azienda prima risponde ai consiglieri regionali alle affermazioni fatte da Moroder in commissione e poi considera altre azioni. Io sono sicuro che l'assessore Donini (che intanto conferma con un cenno del capo, ndr) non è stato interpellato prima da Tper in merito a questa azione legale e francamente il dubbio sul buon uso dei soldi pubblici per assumere in pool di avvocati contro Moroder, mi viene". Secondo Paruolo, l'azienda ha dato "una grande prova di arroganza. E sono pronto a ragionare anche con l'M5S per chiedere un'audizione". (San/Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento