menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio, tra Comune e Prelios pre-contenzioso da 2,5 milioni per Fico

"C'è un contenzioso in corso sulla riscossione di questi oneri", ha spiegato nei giorni scorsi in commissione il dirigente dell'area Risorse finanziarie di Palazzo D'Accursio, Mauro Cammarata

Mentre Fico sconta tutte le difficoltà dell'emergenza Covid e aspetta la primavera per tentare il rilancio con un progetto rinnovato, è guerra di carte bollate tra il Comune di Bologna e il Prelios sugli oneri di urbanizzazione legati alla realizzazione del parco agroalimentare. In ballo 2,3 milioni di euro: il fondo ritiene di non doverli pagare, mentre Palazzo D'Accursio è convinto di sì tanto da aver già spedito un'ordinanza-ingiunzione.

La voce compare nella variazione di bilancio approvata oggi dal Consiglio comunale, l'ultima per il 2020. La manovra contiene infatti "un accertamento di oneri di urbanizzazione per circa 2,3 milioni che al momento, però, vengono destinati alla creazione di un fondo crediti di dubbia esigibilità perché c'è un contenzioso in corso sulla riscossione di questi oneri", ha spiegato nei giorni scorsi in commissione il dirigente dell'area Risorse finanziarie di Palazzo D'Accursio, Mauro Cammarata, aggiungendo che la controparte è Prelios e si parla di "oneri connessi al complesso Fico".

Da parte del fondo "ci sono contestazioni sulla debenza degli oneri", continua Cammarata: tradotto, Prelios "dice che non sono dovuti". Però, intanto, i 2,3 milioni "li accertiamo perché li abbiamo già chiesti, per noi il credito esiste e abbiamo l'obbligo di accertarlo per correttezza e integrità di bilancio", spiega il dirigente comunale.

Più precisamente, "non c'è ancora un contenzioso, c'è una corrispondenza in cui da Prelios ci viene detto che gli oneri non sono dovuti, noi- riepiloga Cammarata- invece diciamo che lo sono, abbiamo fatto un'ordinanza ingiunzione e vedremo se la impugnano, se pagano o se dovremo procedere con un'azione esecutiva per riscuote. Siamo agli ultimi atti prima del contenzioso".

Sul tema, nel Consiglio di oggi, è intervenuto anche l'assessore al Bilancio, Davide Conte: "Confermo e garantisco da parte nostra massima attenzione", con l'obiettivo di "recuperare risorse che socondo noi, visto che sono stati già avviati degli accertamenti, sono dovute alla città". Insomma, "di sicuro non ci tiriamo indietro", assicura l'assessore. (Pam/ Dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento