Cronaca

Bimba si addormenta e viene dimenticata sullo scuola-bus: è già il secondo caso

Si era addormentata sui sedili, mentre era diretta al doposcuola, così nessuno si è accorto di lei. Al suo risveglio era da sola, in un deposito. L'episodio l'ha segnata, profondamente. La Procura procederà per abbandono di minore

Urlava, in cerca di aiuto, quando svegliandosi si è ritrovata completamente sola, chiusa nello scuolabus, all'interno di un deposito. E' successo ad una bimba bolognese di soli sei anni, dimenticata sul pullman, dopo che si era addormentata, mentre era diretta al doposcuola.

Da quel giorno è passata qualche settimana, ma per la piccola non sono finiti gli incubi notturni. Come raccontano i genitori, riferendo inoltre che la figlioletta, per giorni dopo l'episodio, ha addirittura perso l'uso della voce. In preda chissà a quale profondo turbamento.

Una avventura da dimenticare. La piccola, che frequenta la prima elementare, era sul bus per andare al doposcuola. Durante il tragitto si è sdraiata sui sedili e si è addormentata. Giunto a destinazione, il bus ha scaricato i bimbi. Ma di lei non si è accorto nessuno. Neppure l'accompagnatore che era a bordo del mezzo.
Poi il pullman ha proseguito la corsa, parcheggiando nel deposito. E neppure il conducente del mezzo si è accorto della presenza della piccola, rimasta a bordo.

Così quando i genitori sono andati a prenderla, a scuola della bimba non c'era traccia. Da qui il dramma. Panico e una ricerca forsennata. Allertate le forze dell'ordine. La tensione si è poi sciolta in un abbraccio quando, grazie ad un passante, sono state udite delle urla provenire dal deposito dove si trovava parcheggiato il bus con la bimba a bordo. La piccola infatti si era svegliata ed aveva cercato aiuto, urlando e battendo i pugni sul finestrino.
Ora si andrà infondo alla vicenda, che è stata segnalata alla procura, che procederà per abbandono di minore.

La vicenda, purtroppo, non rappresenta un episodio isolato. Senza guardare troppo indietro e troppo lontano, circa un anno e mezzo fa, sempre a Bologna, ad un altro bimbo era toccata in sorte una situazione analoga. Il bimbo di 5 anni, che frequentava un asilo felsineo, era stato smarrito durante una gita. Dopo la scampagnata, al rientro in classe mancava all'appello. Solo dopo il panico iniziale, si era appreso che gli accompagnatori lo avevano dimenticato sull'autobus. Anche lui, come la sfortunata 'collega' di avventura, si era addormentato su un sedile nel retro del mezzo e al momento dell'arrivo a destinazione, non si era svegliato per scendere. Nessuno lo aveva avvisato, perchè nessuno si era accorto di lui. Neppure in quel caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba si addormenta e viene dimenticata sullo scuola-bus: è già il secondo caso

BolognaToday è in caricamento