Biografilm Festival: quest'anno oltre 40 film online, poi chiusura dal vivo

Le proiezioni gratis in streaming dal 5 al 15 giugno. Chiusura anche dal vivo al Pop Up Cinema Medica Palace dove sarà proiettato il film "Gli anni che cantano" di Filippo Vendemmiati che racconta la storia del gruppo bolognese "Il Canzoniere delle Lame"

Faith di Valentina Pedicini

Il coronavirus non ferma il Biografilm Festival che quest'anno si trasferisce eccezionalmente online. Da domani 5 giugno, e fino al 15 giugno, il festival internazionale sarà infatti visibile gratuitamente con più di 40 film selezionati già prenotabili e visibili su MyMovies.

Basta creare un profilo e con un click si può prenotare la propria poltrona virtuale. Come da tradizione, c'è un calendario con l'orario delle proiezioni ma sarà anche possibile fruire la visione nell'arco delle 24 ore successive. La capienza varia a seconda del film, si va da un minimo di 400 sedie virtuali ad un massimo di 2mila: da ieri sera, sono già stati prenotati 5mila posti. I film e gli incontri con gli autori sono disponibili gratuitamente, fino a esaurimento posti. Tutto in lingua originale con sottotitoli in italiano, per le persone che si collegano alla piattaforma dal territorio italiano.

Biografilm screen

La sedicesima edizione presenta al pubblico l'opera di talenti già noti e premiati puntando sulle opere prime e, al tempo stesso, sulla valorizzazione di talenti emergenti, con grande spazio a un cinema sempre più fatto da donne, alla regia, alla produzione e in tutti gli altri ruoli.

Il festival si apre online venerdì 5 giugno con "Faith" di Valentina Pedicini e si chiude il 15, dal vivo, con la proiezione al Pop Up Cinema Medica Palace del film "Gli anni che cantano" di Filippo Vendemmiati in anteprima mondiale a Biografilm. In quel caso, come spiegato dalla direttrice Leena Pasanen in videoconferenza stampa, potranno accedere massimo 200 persone.

"Sono orgogliosa di dirigere il primo festival italiano di cinema che propone una versione online a cui può accedere chiunque si trovi in Italia, ma è davvero fantastico avere una reale proiezione dal vivo l'ultimo giorno del festival – ha commentato la direttrice Leena Pasanen – è un segno di speranza che ci porta verso la normalità, seppure dobbiamo considerare che l'uso dell'online non è necessariamente negativo e potrà darci nuove possibilità anche in futuro". 

Della stessa idea della neodirettrice del Biografilm anche l'assessore regionale alla Cultura Mauro Felicori: "Sono felicissimo di presentare questo festival – ha detto l'assessore – il prossimo sarà sicuramente il migliore di tutti perché avremo nel nostro bagaglio anche la conoscenza del digitale che sperimentiamo quest’anno e, ovviamente, tutto quello che purtroppo non ci sarà: l'incontro con il pubblico in sala e il grande schermo. Il mondo della cultura, di per sé conservatore, sta scoprendo il digitale e le nuove opportunità renderanno il nostro futuro più ricco".

Biografilm festival 2020

Nella sedicesima edizione del festival, sono 25 i Paesi rappresentati nelle produzioni dei 41 film selezionati. Il 37% del programma è composto da opere prime e il 39% da film con registe donne. 

La nuova sezione di quest'anno, Meet the Masters, è composta dalle ultime opere di tre filmakers che il festival vuole mettere in evidenza. Ciascuna di queste tre proiezioni sarà seguita da un'intervista con il regista, per approfondire la sua visione del mondo e del cinema attraverso l'ultimo film realizzato. 

Nella sezione Biografilm Art & Music, amata e attesa dal pubblico, si trovano film che raccontano storie intense e vere che spaziano dalla fotografia, alla musica, all'arte, alla pittura, alla letteratura, al cinema. 

Con documentari nuovi e potenti, la sezione Contemporary Lives offre prospettive inconsuete sulla nostra contemporaneità. Così Biografilm propone al suo pubblico una riflessione su ciò che sta accadendo del mondo. Quest'anno, in particolare, si interroga sul potere, sui suoi meccanismi, sui privilegi che derivano dal suo esercizio e su cosa accade a chi, da questi privilegi, è escluso. 

Le due sezioni competitive del Festival, come sempre, presentano il meglio della produzione documentaria del momento. Biografilm Italia si concentra sui film di produzione italiana, dando spazio alle opere più interessanti e innovative, proponendo una lettura non scontata e sfaccettata dell'Italia di oggi. Attraverso lo sguardo e la sensibilità degli autori e delle autrici, incontriamo storie potenti, particolari e universali. Il Concorso Internazionale raccoglie i documentari più affascinanti e attesi provenienti da tutto il mondo, Italia compresa. I film selezionati per questa sezione ci regalano prospettive inedite su vite, mondi e vicende che vale la pena conoscere. 

Biografilm Festival si svolge con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del Comune di Bologna, della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, sotto l'alto patrocinio del Parlamento europeo e con la Main Partnership di Gruppo Unipol. Con la partnership di Emilia-Romagna Film Commission, Gruppo Hera, CO.TA.BO e Cannamela. Con la main media partnership di Sky Cinema, Sky Arte e Mymovies.it e la media partnership di Birdmen Magazine. Biografilm Festival fa parte di Bologna Estate 2020, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna. 

La cerimonia di premiazione 

L'ultima giornata del festival, lunedì 15 giugno, è dedicata alla consegna dei premi ai film vincitori. Si potrà finalmente tornare al cinema e Biografilm non perde l'occasione di tornare nel suo luogo naturale con un evento finale nella sala cinematografica più grande di Bologna: il Pop Up Cinema Medica Palace, per l’occasione Biografilm Hera Theatre. 

Dopo la cerimonia, sarà proiettato in sala "Gli anni che cantano" di Filippo Vendemmiati (Italia, 2020, 90'), in anteprima mondiale nella sezione Biografilm Art & Music. Il progetto, prodotto anche con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, racconta la storia de "Il Canzoniere delle Lame", gruppo bolognese di musica politica e impegno sociale ed è stato scelto per questa particolare serata per il suo valore culturale, per il suo richiamo a una esperienza artistica e civile collettiva e aggregativa, cresciuta a Bologna e maturata in appuntamenti internazionali. 

Durante la cerimonia, la giuria del Concorso Internazionale di Biografilm 2020, composta da Luca Ragazzi (regista e critico cinematografico), Shelly Silver (artista e videoartista), Martijn te Pas (programmer di festival e esperto di documentari), assegnerà i seguenti premi: Best Film Unipol Award | Biografilm Festival 2020, il premio della giuria al miglior film del Concorso Internazionale  e Premio Hera “Nuovi Talenti” | Biografilm Festival 2020, il premio della giuria alla migliore opera prima del Concorso Internazionale. 

La giuria del Concorso Biografilm Italia, formata da Roberta Mattei (attrice di cinema e teatro), Cristina Rajola (produttrice di documentari ed esperta di coproduzioni internazionali), Ester Sparatore (artista e documentarista), assegnerà il Best Film Award | Biografilm Italia 2020, premio della giuria al miglior film del Concorso Biografilm Italia. Sarà inoltre consegnato l'Audience Award | Biografilm Festival 2020, il premio del pubblico al miglior film di Biografilm Festival 2020. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incontro con il pubblico: Directors Notes 

L'incontro diretto del pubblico con gli autori e le autrici dei film in programma è uno dei valori del festival, quest'anno mantenuto in modalità digitale grazie al nuovo format Directors Notes. Per approfondire la visione dei film, sulla piattaforma saranno disponibili interviste informali con i registi, per scoprire meglio la loro visione del mondo e del cinema attraverso l'ultimo film realizzato e presentato a Biografilm Festival 2020. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +37 positivi, nel Bolognese 14

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento