Galliera, Lettore: "Biomasse, alla stretta finale per la centrale di via Piatesa"

Un lettore ci segnala lo scottante tema delle biomasse, su cui da tempo la popolazione di Galliera dibatte. Il 21 luglio dovrebbe essere la data ultima per la risoluzione finale sul procedimento

Un lettore segnala il tema scottante delle Biomasse, che divide da tempo i cittadini di Galliera, e ci dice la sua scrivendo:

"A Galliera, comune simbolo nella lotta contro le centrali a biomasse, si è ormai prossimi alla stretta finale per l'autorizzazione alla centrale di via Piatesa.
il 21 giugno, dopo aver otttenuto una proroga dalla Provincia, la BG -  soggetto proponente -  ha presentato un piano viario alternativo che tocca la Provinciale SP 12 ed altre vie comunali.

Per il 21 luglio è già stata fissata, ma pare sia stata rinviata a data ancora non indicata, la ulteriore e decisiva Conferenza dei Servizi presso la Provincia, che dirà la parola finale sul procedimento.
Intanto a Galliera la polemica infiamma: l'opposizione, con il capogruppo di minoranza Diego Baccilieri attacca il sindaco "I documenti sono arrivati solo sedici giorni dopo la presentazione, un termine inaccettabile. Il 5 luglio ho chiesto formalmente la convocazione di una nuova assemblea pubblica per informare i citttadini degli sviluppi e confrontarsi ma tale opportunità è stata negata".

In un primo documento del 12 luglio, infatti, il sindaco Anna Vergnana risponde a Maurizio Lodi, presidente della  commissione consiliare di controllo che nel frattempo aveva inoltrato analoga richiesta, in questi termini "Ritengo che non vi siano nuovi elementi per giustificare la convocazione di un'ulteriore assemblea pubblica anche in considerazione del fatto che questo Ente, nell'impossibilità di essere presente, ha presentato istanza di rinvio della Conferenza dei Servizi". Baccilieri replica "Quanto scritto è risibile e ridicolo. Primo perchè non è detto che il rinvio venga concesso, secondo perchè come si fa a dire che non ci sono nuovi elementi quando abbiamo finalmente il piano alternativo ?" Sulla base delle forti pressioni, pare anche interne al suo stesso partito oltre che naturalmente dell'opposizione, alla fine il sindaco ha capitolato ed in una seconda missiva del 14 luglio ha accettato d'indire una nuova assemblea pubblica prima della prossima Conferenza dei Servizi.

Maurizio Lodi attacca "Ero sconcertato dal comportamente tenuto dal sindaco e mi domandavo da che parte stesse. Dice sempre di essere dalla parte dei suoi cittadini, ma in casi come questo mi è venuto da dubitarne. Sono soddisfatto che alla fine abbia cambiato idea, noi avevamo solo chiesto di poterci incontrare e discutere perchè siamo ad uno snodo cruciale e decisivo. Se, inoltre, come informalmente ci ha detto, il sindaco non troverà le risorse per disporre le nuove prove di carico, noi come cittadini faremo la nostra parte per farle comunque, soprattutto grazie all'ottimo lavoro del Comitato Territorio e Vita di Galliera e della sua energica presidente, avvocato Marzia Calzoni".

Baccilieri conclude : "Se alla fine la centrale fosse autorizzata, il sindaco presenterebbe ricorso al TAR ? Abbiamo già formulato diverse volte tale domanda senza mai avere risposta" . Lunedì 18 si terrà, in attesa dell'attesa assemblea pubblica, una nuova seduta della commissione consiliare sulle biomasse di Galliera.Nel frattempo è iniziato l'iter regionale che porterà alle famose linee guida sulle energie rinnovabili, giovedì 14 infatti un'infuocata audizione ha registrato tra gli altri l'intervento di Enza Correggiari,del Comitato di Galliera in rappresentanza della rete dei comitati della bassa bolognese. Sull'intero processo pendono come spade di Damocle le numerose perplessità sollevate in merito da diverse interrogazioni alla Giunta Regionale presentate da quasi tutti i partiti, di maggioranza e minoranza, a partire dalle due interrogazioni di Bignami (PDL), a quella della Meo (SEL-Verdi), alla risoluzione dell'Italia dei Valori. Manca all'appello il PD, tremendamente in difficoltà su questa partita energetica e finanziaria."

Ringraziando il nostro lettore per aver voluto condividere il suo pensiero con noi, restiamo in attesa di ricevere i pareri di chi voglia confrontarsi sul tema.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento