menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco diesel euro4, accordo con produttori e concessionari per stimolare eco-bonus

Già sul piatto nove milioni di euro, ora anche l'intesa sulla comunicazione con le imprese per incentivare al ricambio dei veicoli

Un accordo con produttori d'auto e concessionari perché facciano campagne di comunicazione e marketing, promuovendo il più possibile l'eco-bonus per rottamare i diesel più inquinanti. Si gioca anche questa carta la Regione Emilia-Romagna, che dopo il via libera agli euro 4 e l'investimento da nove milioni di euro sugli incentivi per sostituire veicoli commerciali e auto private, ha approvato durante la seduta di Giunta di lunedì scorso, 15 ottobre, lo schema di protocollo d'intesa con le associazioni automobilistiche Anfia, Unrae e Federauto, della durata di due anni.

Smog e riscaldamento, Priolo: 'Termosifoni ancora spenti, ma già sforiamo limite'

L'intenzione della Regione è collaborare per "massimizzare gli effetti positivi del bando, creando sinergie sul fronte della promozione e della comunicazione per i beneficiari del contributo". Per questo, viale Aldo Moro aiuterà produttori e concessionari nel comunicare le "modalità di presentazione della domanda di contributo, da effettuarsi sulla propria piattaforma informatica", in modo da dare ai cittadini le informazioni corrette. Dal canto loro, le associazioni automobilistiche si impegnano a "organizzare campagne di comunicazione e attività di marketing e promozioni in occasione del lancio e della vigenza della misura", oltre a promuovere l'eco-bonus coi propri associati "affinché la sostengano con campagne di sensibilizzazione del mercato e di promozione, in termini economici, dei veicoli ammissibili a contributo regionale".

Tornano le domeniche ecologiche, ecco il calendario e i comuni interessati

Gli associati ad Anfia, Unrae e Federauto invieranno alla Regione anche i listini dei modelli base dei veicoli incentivati, riferiti alla data dell'1 ottobre 2018, entrata in vigore del Piano regionale della qualità dell'aria. (San/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento