Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Inquinamento ancora fuori controllo, scatta il blocco del traffico

E' il secondo stop dopo la retromarcia sui diesel euro4, che però ha ridotto i margini per gli sforamenti di polveri cancerogene

Un nuovo blocco del traffico. Scatta domani infatti il blocco di emergenza antismog in tutta la provincia di Bologna. La decisione è partita in automatico dopo il terzo giorno consecutivo di superamento dei limiti di polveri sottili cancerogene, presenti nell'aria in concentrazioni superiori ai 50 microgrammi per metro cubo. Ieri si è registrato il picco di mal aria con tutte le centraline di Bologna a  segnare valori di polveri tra i 70 e i 78 microgrammi.

Da domani e fino a lunedì compreso quindi stop anche ai diesel euro4 (oltre che le categorie inferiori e i benzina euro 0-1), riscaldamenti abbassati sotto i 20 gradi e limiti alla combustione di biomasse. Il divieto sarà in vigore dalle 8:30 alle 18:30. Il divieto sarà in vigore nei 13 comuni interessati dal protocollo, i più popolarti, e sono: Bologna, Imola, San Lazzaro, Pianoro, Ozzano, Castel Maggiore, Castenaso, Zola Predosa, Pianoro, Calderara, Casalecchio Granarolo, e Argelato

Questo è il secondo stop ordinato dal protocollo emergenziale da quando, in ottobre, le regione Emilia-Romagna, sotto pressione anche di alcuni municipi, ha rimosso il blocco permanente ai diesel euro4, stringendo però al contempo le maglie del blocco emergenziale: infatti, se prima lo stop scattava dopo quattro giorni di sforamenti, ora ne bastano tre per fare entrare in vigore il divieto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento ancora fuori controllo, scatta il blocco del traffico

BolognaToday è in caricamento