menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i sindacati: "Case riposo si aggravano, estendere zona rossa"

Le situazioni più critiche sono nelle strutture Albertoni e Saliceto, dove sono stati registrati 32 casi di positività al covid tra gli operatori su 147 tamponi e che sono state dichiarate "zone rosse" insieme alla residenza di viale Roma

Estendere le misure da zona rossa a tutte le case per anziani dell'Asp di Bologna. Accelerare sui tamponi a personale e ospiti. Chiedere l'aiuto di Regione e Protezione civile per assumere nuovi operatori (ne mancano 45) e per reperire le protezioni necessarie, visto che al momento si usano i sacchi della spazzatura come copri-scarpe.

Sono queste le richieste che i rappresentanti della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil hanno presentato durante l'incontro con i dirigenti di Asp Bologna in videoconferenza. "La situazione è molto preoccupante e rischia di aggravarsi nelle prossime ore - affermano i sindacati - alle autorità territoriali e regionali chiediamo un tempestivo e straordinario intervento per salvaguardare la salute di lavoratori e anziani". Al momento le situazioni più critiche sono nelle strutture Albertoni e Saliceto, dove sono stati registrati 32 casi di positività al covid tra gli operatori su 147 tamponi e che sono state dichiarate "zone rosse" insieme alla residenza di viale Roma.

In queste tre strutture, spiegano i sindacati, "vengono adottate ulteriori misure di sicurezza" per operatori e anziani, ai quali ad esempio vengono forniti i pasti monoporzione. Inoltre sono state predisposte stanze per l'isolamento di casi positivi o con sintomi sospetti o in rientro dagli ospedali. Tutti accorgimenti che Cgil, Cisl e Uil chiedono di adottare in tutte le residenze per anziani. Secondo i sindacati, infatti, serve "l'estensione in tutte le strutture e reparti delle medesime procedure delle cosiddette zone rosse, come forma di prevenzione e protezione di operatori e ospiti". 

Cgil, Cisl e Uil di Bologna chiedono poi i tamponi "per la totalità degli ospiti di tutte le strutture, adeguata sanificazione degli spazi, fornitura di dispositivi adeguati e assunzione di personale per sostituire le assenze". Per i lavoratori, in particolare, i sindacati invocano anche una "riduzione dei carichi di lavoro per dedicare tempo e attenzione alle misure di sicurezza".

L'Asp di Bologna, dal canto suo, ha "accolto quanto richiesto" dai sindacati, precisando che "ha già predisposto i tamponi per tutti gli operatori già nei prossimi giorni" e che "provvederà a effettuarli a tutti gli ospiti" in tempi compatibili con la "scarsità dei reagenti".

L'azienda ha anche chiesto l'intervento della task force territoriale e dell'Ausl per ricevere supporto su riorganizzazione dei reparti, fornitura delle protezioni e terapie per gli ospiti. "Già da stamattina sono in corso sopralluoghi", affermano i sindacati.

Asp si è anche "presa l'impegno di individuare attività e modalità organizzative per la diminuzione dei carichi e la centralità della sicurezza". L'azienda segnala però una "forte difficoltà a reperire personale e infermieri: ad oggi risultano assenti 45 operatori. La graduatoria della Città metropolitana non è sufficiente per rispondere alla carenza di personale", riferiscono Cgil, Cisl e Uil, e sono "necessarie procedure snelle" per l'entrata in servizio del personale.

Per questo si chiede l'intervento della Regione e della Protezione civile, "anche per il reperimento dei dispositivi adeguati, in particolare camici e copri-scarpe: nei reparti si stanno usando sacchi della spazzatura", dicono i sindacati. (Dire)

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 14 aprile: + 312 casi, salgono le guarigioni, giù i ricoveri 

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 14 aprile: nessun nuovo contagio a Imola

La speranza viene dall'eparina: via al test in Emilia-Romagna

Coronavirus, ordinanza di Bonaccini: lockdown prorogato al 3 maggio, librerie non riaprono a Medicina

Coronavirus, i chirurghi del Policlinico: "Noi medici di forza ne abbiamo finché vogliamo" | VIDEO

Coronavirus, la benedizione di Zuppi a San Luca: "Che questo segno di speranza arrivi a tutti" | VIDEO

Coronavirus, a Bologna 100mila mascherine: la consegna da martedì 14 aprile in farmacia

Coronavirus, la via crucis di Zuppi al Sant'Orsola: "Le stazioni sono scritte da sanitari e pazienti"

Coronavirus, Venturi: "A Pasqua e Pasquetta stiamo a casa, c'è da soffrire ancora un po'" | VIDEO

Le misure dalla Regione a sostegno di famiglie, imprese, studenti e lavoratori. Investimenti per 320 mln

Mascherine gratis ai cittadini, c'è chi parte con la consegna porta a porta

Coronavirus, 320 milioni per l'emergenza: "Bonus di 1000 euro a tutti i sanitari"

Coronavirus, dalla Regione bando per medici e infermieri all'estero

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento