Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco l'estate di Bologna: cinema e cultura diffusa, su prenotazione | VIDEO

Eventi dal 15 giugno ai primi di settembre in tutti i quartieri; un'anteprima itinerante domenica 14 "risveglia" la città addormentata

 

Dall'Appennino alla pianura attraverso i quartieri: Bologna estate c’è. Un'estate di caseggiato, vicina alla popolazione e ai bambini, come la definisce l'assessore alla Cultura, Matteo Lepore, che oggi ha presentato il ricco cartellone estivo. Si parte dal 15 giugno ma già il 14 un'anteprima itinerante risveglierà la città addormentata. Un'estate particolare, su prenotazione, con mascherine e posti limitati, ma non per questo meno interessante. A giorni il programma completo sarà online sul sito di Bologna Estate, dove sarà possibile prenotarsi.

Bologna Estate C'è

Dalle 11 alle 13, alla vigilia della ripresa delle attività di spettacolo a livello nazionale, il cantautore e comico Lorenzo Baglioni, accompagnato dal cantante e musicista Damiano Sardi e dal bolognese ‘Padre Buozzi’ di Paolo Maria Veronica sarà il banditore d’eccezione di un evento curato da Mismaonda, che annuncerà, da un bus scoperto in giro per i quartieri, che è finalmente arrivata l’estate e che, dal 15 giugno, Bologna Estate c'è.

Bologna Estate 2020 si avvicina ai cittadini, si prepara a invadere i Quartieri e lo fa con “cantastorie a domicilio”, un filone di spettacolo itinerante che si aprirà con le proposte di “Teatrino a due pollici”, e che presenterà altre iniziative simili nel corso della stagione per incontrare le comunità, i gruppi di vicinato, i bambini e le famiglie proprio dove abitano, con letture, teatro di figura e musica. Anche gli attori della “Caccia al tesoro teatrale” organizzata da Mismaonda, si potranno trovare a sorpresa negli spazi dei Quartieri, così come i laboratori partecipati per bambini, famiglie, ma anche per tutta la cittadinanza, del “Treno del ricomincio” inventato da Cantieri Meticci: una grande officina di botteghe artigiane, narrative e itineranti che inizieranno il loro viaggio attraverso tutta la città con laboratori gratuiti guidati da artigiani e narratori per creare manufatti, collage e narrazioni che comporranno alla fine grandi installazioni in diversi luoghi della città.

A completare il quadro il nuovo bando “Piccoli teatri di quartiere”, promosso da Fondazione per l’Innovazione Urbana che raddoppia, grazie al finanziamento del Comune di Bologna, il crowdfunding cittadino delle “6.000 piantine - fotosintesi per la cultura”, iniziativa promossa dall’associazione 6000 sardine, realizzando iniziative di caseggiato e prossimità nei sei Quartieri cittadini, con particolare attenzione a bambini, ragazzi e famiglie; con laboratori artistici ed espressivi, spettacoli partecipati, reading e altre pratiche collaborative per aiutare le famiglie a vivere al meglio questa estate particolare.

Cinema: si moltiplicano gli schermi in città

Il programma disegnato dalla Cineteca coprirà un arco di tempo uguale a quello degli scorsi anni, con più di 50 serate, dal 4 luglio al 1° settembre. Ma quest'anno il grande schermo di piazza Maggiore avrà un gemello nel campo da rugby del centro sportivo Barca che moltiplica le possibilità di visione proponendo la stessa programmazione della piazza. Mille posti a serata, sempre su prenotazione.

Riapre anche la storica Arena Puccini con il meglio delle produzioni dell’ultima stagione cinematografica e le prime anticipazioni della prossima. Al via anche la nuova Arena Fico che dal 18 giugno inaugura il suo programma con proiezioni cinematografiche, esibizioni dal vivo e l’accompagnamento delle eccellenze enogastronomiche italiane in un nuovo spazio all’aperto che si potrà frequentare in sicurezza dalle 20 alle 24. Largo ai sogni! La festa dei ragazzi “Largo ai sogni”, è la ‘festa di fine anno’ per consentire agli alunni delle quinte elementari e delle terze medie di salutarsi in sicurezza nei teatri cittadini: le adesioni sono aperte fino a lunedì 15 giugno scrivendo a festa2020@comune.bologna.it.

La festa prevede degli spettacoli che si svolgeranno al Teatro Comunale, con la Compagnia del Teatro dell'Argine, progetto Politico- Poetico e artisti del Comunale; al Teatro Testoni con la Compagnia del Teatro Testoni che presenterà alcuni passaggi tratti dalle sue più belle produzioni; all'Arena del Sole con la Compagnia ERT in un reading inedito tratto da Rodari e un testo prodotto appositamente con le parole dei ragazzi che hanno partecipato alle attività del progetto “Così Sarà! La Città che Vogliamo”.

Da luglio

Anche quest’anno il Teatro Comunale, presenta una rassegna di concerti estivi che avranno luogo tra la fine di giugno e l'inizio di agosto in una Sala Bibiena rinnovata negli spazi, celebre per la sua acustica straordinaria, nel rispetto delle norme di sicurezza e delle misure anti contagio. Il programma dettagliato del cartellone vedrà protagonisti l'Orchestra e il Coro del Teatro Comunale oltre a grandi ospiti. Tornano gli incontri con gli autori di “Stasera parlo io” realizzati da Librerie Coop e Istituzione Biblioteche. Da luglio prosegue a Teatri di Vita la programmazione estiva con la nuova edizione della tradizionale rassegna che si concentra su artisti e visioni italiane. “Cuore d’Italia” infatti presenta spettacoli e proiezioni che raccontano il nostro Paese in una rassegna lunga 5 settimane.

Da luglio a settembre ritorna, con una programmazione ancora più ampia ed estesa nel tempo, il Cortile del Piccolo Teatro del Baraccano che ospiterà concerti, spettacoli di prosa e di danza per rappresentare tutti i linguaggi artistici degli ensemble e delle compagnie che in questi mesi non hanno avuto voce e che, con un grido strozzato in gola, hanno continuamente pensato e programmato il momento in cui poter ricominciare.

A partire da luglio torneranno le attività in Montagnola, quelle nello spazio dei 300 scalini, del cortile del Piccolo Teatro del Baraccano e molti altri, e aprirà il nuovo spazio ‘Borgo Mameli - Fuori luogo’ alla ex caserma Mameli. Ritorna anche Musica insieme, che partecipa al cartellone estivo con il nuovo format “Camera con vista” dal 15 al 23 luglio, una collaborazione con il Piccolo teatro del Baraccano dal 25 al 27 agosto e altri appuntamenti musicali che verranno svelati nel corso delle prossime settimane.

Dal 2 al 6 settembre si svolgerà in differenti luoghi della città Danza Urbana - Festival Internazionale di danza nei paesaggi urbani, che alla sua ventiquattresima edizione presenterà un programma all’insegna delle compagnie italiane, mentre dall’ 1 al 6 settembre si terrà, nei suggestivi spazi del LABOratorio San Filippo Neri, la IX edizione dell’International Workshop Festival PerformAzioni “Superare i confini”, con la direzione artistica della compagnia Instabili Vaganti. Dopo la prima sperimentazione del 2019, quest'anno il Cortile Guido Fanti di Palazzo d'Accursio ritorna tra i protagonisti dell'estate bolognese: una "piazza di città" aperta ai cittadini e alle cittadine per incontri e iniziative artistiche e culturali. La rassegna Cortile in Comune si articolerà in una trentina di serate ad ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria già dal mese di luglio. Nel mese di settembre, la programmazione vedrà coinvolte tutte le realtà partner del progetto Quadrilatero della Cultura.

Il valore della memoria

La memoria sarà un valore ancora più forte quest’estate a Bologna: la città celebra nel 2020 il quarantesimo anniversario della strage di Ustica (27 giugno) e della strage del 2 agosto alla stazione. I 40 anni dalla strage di Ustica saranno ricordati, oltre che dalla consueta rassegna di spettacoli al parco della Zucca in partenza a luglio, dalla mostra Nino Migliori. Stragedia curata da Lorenzo Balbi, promossa dal Comune di Bologna e dall'Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, organizzata dal MAMbo che pubblicherà anche un catalogo dell'esposizione, la cui inaugurazione è fissata nel giorno dell’anniversario, il 27 giugno.

L'esposizione si terrà negli spazi dell' Ex Chiesa di San Mattia e si svilupperà in una video-installazione immersiva nata dalla rielaborazione di immagini scattate dal grande fotografo nel 2007 durante l'allestimento dei resti del velivolo negli spazi del Museo per la Memoria di Ustica. Gli 81 scatti, corrispondenti al numero di vittime della strage, sono eseguiti a “lume di candela”. Il 2 agosto ancora una volta l’Orchestra del Teatro Comunale sarà protagonista in Piazza Maggiore per non dimenticare la strage alla Stazione di Bologna e celebrare con la musica la memoria delle vittime.

Prenotare e accedere in sicurezza

Gli organizzatori stabiliranno preventivamente il numero massimo di partecipanti ammessi agli eventi in base alle condizioni ambientali e strutturali dei luoghi in cui si svolgono le iniziative di Bologna Estate. Gli eventi saranno accessibili su prenotazione, secondo le modalità organizzative predisposte dagli operatori (e-mail, WhatsApp, circuito di vendita Vivaticket, etc.) e segnalate attraverso il sito bolognaestate.it . Al pubblico sarà richiesto di portare sempre con sé la mascherina e seguire le indicazioni ricevute dagli operatori al momento della prenotazione e in loco. Inoltre, dovranno essere seguiti i percorsi segnalati per l’ingresso e l’uscita.

Eventi in streaming e online

In questa estate particolare, si aggiungeranno al cartellone dal vivo un gran numero di iniziative online. Tra le altre, il programma di social-tv Il volo del colibrì, ideato dal Comune di Bologna – Dipartimento Cultura e Promozione della Città e dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana per sostenere il sistema sociale e sanitario cittadino durante l’emergenza Coronavirus, che entra, dal 22 giugno, in una nuova fase per raccontare l'estate e parlare di immaginazione civica, cultura, sport e solidarietà, con un nuovo appuntamento settimanale ogni lunedì alle 18 in diretta Facebook, YouTube e sulle frequenze di Radio Bologna Uno, e la rassegna estiva dell'Alma Mater Zambè, con due serie online che, settimanalmente, proporranno interviste a esponenti del mondo cittadino e video sulla storia dell'Alma Mater, da martedì 16 giugno alle 21 sui social di Ateneo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento