Cronaca piazza Nettuno

Bologna-Modena: la sfida del Tortellino vinta da Lucia Antonelli da Castiglione de Pepoli

Infine sono i bolognesi ad aggiudicarsi il titolo. La campionessa è Lucia Antonelli della trattoria 'Il Cacciatore', l'unica donna arrivata in finale

LUCIA ANTONELLI

Una giuria popolare di 200 assaggiatori ha dato il suo verdetto: Lucia Antonelli, della Taverna del Cacciatore di Castiglione dei Pepoli, è la regina del tortellino. 

Unica donna arrivata in finale ha sbaragliato i colleghi cittadini e i cugini modenesi a Palazzo Re Enzo, trasformato per l'occasione in una grande ed elegante cucina.

La sfida era stata lanciata dai felsinei, durante il Festival del Tortellino del 4 ottobre. In quell'occasione la RistoAssociazione tOur-tlen aveva 'provocato' i cugini modenesi. La contesa, in realtà un incontro amichevole in cui gustare i migliori tortellini delle due città emiliane, fu stata subito accolta: prima della finalissima, si sono svolte le primarie, due turni di sfida tra i ristoranti bolognesi dell'associazione (7 la prima sera e 7 la seconda).

Lucia, dopo la laurea in Scienze Motorie, ha scelto un'altra passione, quella per la cucina e così il lavoro presso la Taverna, locale apprezzato in tutto il bolognese anche per la cacciagione: ieri sera ha presentato il tortellino tradizionale in brodo gallina e manzo.

Tanti i messaggi lasciati sul suo profilo Facebook anche dai bolognesi residenti all'estero, a patto di assaggiare al più presto il tortellino migliore (al mondo), quello di Lucia.

Secondo posto a Carlo Alberto Borsarin di Ristorante La Lumira che vince la Chef Cup con il tortellino tradizionale di Castelfranco, con ripieno crudo, brodo di cappone e muscolo anteriore di manzo.
Menzione speciale della giuria a Fabio Berti della Trattoria Bertozzi con tortellini tradizionali in brodo di cappone. Per la categoria  “vini” vincono  Monticino e  Tenuta Bonzara. Per la sfida delle sfogline (votazione avvenuta solo da parte della giuria di esperti) vince Modena.

GIURIA. Massimo Bottura (presidente giuria) - chef stellato dell'Osteria Francescana, ristorante tre stelle Michelin a Modena, classificatosi tra i top 3 della lista dei The World's 50 Best Restaurants Awards e anche all'apice delle classifiche dell'Espresso, Gambero Rosso e delle guide Touring Club

Riccardo Agostini – chef stellato di Il Piastrino (Pennabilli)

Sandro Bellei - famoso gourmet, giornalista e scrittore di libri di cucina modenese.

Massimo Bergami - aziendalista e accademico italiano, attualmente Direttore di Alma Graduate School, la business school dell'Università di Bologna e Chair dell'EMBA Consortium for Global Business Innovation.

Stefano Bonilli - è uno dei fondatori della moderna critica enogastronomica italiana. Ha creato il Gambero Rosso. Fondatore e direttore della gazzetta gastronomica.

Helmut Failoni – giornalista del Corriere (edizione di Bologna) è ispettore della “Guida dei Ristoranti d’Italia de L’Espresso”. E' titolare dell’insegnamento di ‘Informazione alimentare e critica enograstronomica’ presso il Master di Cultura dell’Alimentazione della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna.

Licia Granello - scrive per “la Repubblica” dal 1981, nel 2001 ha scelto di diventare food editor, occupandosi di alimentazione a 360 gradi, dalla nutrizione all’agricoltura biologica, all’alta gastronomia. Dal 2004 firma la doppia pagina domenicale “I Sapori”. È docente di Antropologia dell’Alimentazione all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Agostino Iacobucci - chef stellato della Cantinella di Napoli, dal 2012 executive chef al ristorante I Portici (Bologna).

Marcello Leoni – chef eclettico e talentuoso del ristorante  “Leoni”(Bologna) e Presidente dell'associazione tOur-tlen.

Luca Marchini - chef stellato del Ristorante L’Erba del Re (Modena) e Presidente del Consorzio Modena a Tavola.

Aurora Mazzucchelli – chef stellata di Ristorante Marconi (Sasso Marconi).

Giorgio Melandri  - curatore dal 2007 di Enologica, la più importante manifestazione di enogastronomia dell'Emilia-Romagna.Giornalista e collaboratore di Gambero Rosso Editore, in particolare per le guide Vini d'Italia e Oli d'Italia.

Alessandra Meldolesi -Umbra di Perugia con residenza a Bologna, è giornalista e scrittrice di cucina. Tra i numeri volumi tradotti e curati, spicca "6, autoritratto della Cucina Italiana d’Avanguardia" per Cucina & Vini.

Massimo Montanari  - uno dei maggiori specialisti di storia dell'alimentazione. Docente ordinario di Storia medievale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bologna, dove insegna anche Storia dell'alimentazione e dirige il Master europeo "Storia e cultura dell'alimentazione". Insegna anche all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna-Modena: la sfida del Tortellino vinta da Lucia Antonelli da Castiglione de Pepoli

BolognaToday è in caricamento