Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Studente trovato morto: a stroncarlo probabilmente un'overdose da stupefacenti

28enne originario di Pescara, iscritto a Giurisprudenza, trovato cadavere ieri pomeriggio in un appartamento. Secondo le prime ricostruzioni sarebbe morto per un mix letale di droga. L'allarme lanciato da un amico

Stroncato da probabile overdose da sostanze stupefacenti a 28 anni. Così secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri intervenute sul posto, sarebbe deceduto P.A., studente fuori sede, originario di Pescara, iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza di Bologna. Il giovane è stato trovato cadavere ieri pomeriggio - intorno alle 17 - all’interno di un’abitazione.

INDAGINI. Sono già in fase avanzata le indagini per risalire a chi ha ceduto la dose mortale di eroina al ragazzo: tabulati telefonici e testimonianze, così i carabinieri hanno ricostruito che probabilmente il giovane ha preso una dose venduta nell'area della ex Manifattura Tabacchi, dove due giorni fa è stato trovato un altro morto per overdose.

Stando a agli inquirenti, a volte i tossicodipendenti della zona della stazione avvicinano persone in transito spiegando di essere in grado di portarli a chi vende eroina bianca di buona qualità. Il tossicodipendente poi acquista da uno spacciatore di sua conoscenza le dosi e, in cambio dell'indicazione data alla persona avvicinata, chiede una dose. L'ipotesi degli investigatori è che il ragazzo morto, arrivato in città perchè doveva sostenere un esame, sia stato avvicinato in stazione da uno di questi soggetti nella zona della stazione. Il procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini, poichè si tratta del secondo caso di overdose mortale in pochi giorni (e altre due sono state sventate negli ultimi tempi solo dall'intervento del 118), ha voluto lanciare l'allarme e ricordare la ''pericolosità assoluta dell'eroina bianca''. La sostanza infatti e' particolarmente ricercata perche' raffinata e di buona qualità, ma in caso di persone che hanno interrotto per un periodo l'assunzione di droghe (come nel caso del giovane morto, che la famiglia aveva cercato di allontanare dall'abuso di sostanze) può rivelarsi letale.

LA TRAGICA SCOPERTA. E' stato un suo amico coetaneo, nonché locatario dell’appartamento. Inutili i soccorsi del personale sanitario del 118. Sul luogo sono intervenuti anche i Carabinieri della Stazione Bologna Bertalia, del Nucleo Operativo della Compagnia Bologna Centro e una squadra dei Carabinieri della locale Sezione Informazioni Scientifiche.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la salma è stata trasportata presso il locale Deposito e Osservazione Salme per il successivo esame autoptico. Le indagini dei Carabinieri proseguono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente trovato morto: a stroncarlo probabilmente un'overdose da stupefacenti

BolognaToday è in caricamento