menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutte le religioni sotto le due Torri: la tre giorni di "Ponti di Pace"

Rabbini, Imam, luterani, musulmani, battisti, cristiani e cattolici per l'incontro internazionale in programma dal 14 al 16 ottobre. C'è anche la figlia di Martin Luther King

Rabbini, Imam, intellettuali e poi luterani, musulmani, battisti e ovviamente cristiani e cattolici  per l'Incontro Internazionale "Ponti di Pace", in programma a Bologna dal 14 al 16 ottobre, organizzato dalla Chiesa di Bologna in collaborazione con la Comunità di Sant'Egidio. 

"Una città come Bologna che ha nei suoi cromosomi l'accoglienza, l'incontro, la libertà e il rispetto dell'altro è ben contenta di accogliere questo pellegrinaggio" ha detto l'arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi ha detto, nella conferenza stampa di presentazione. 

La città di Bologna, quindi, come crocevia di incontro tra i popoli e sede europea di antica cultura: il convegno si articolerà, come è tradizione, in un'Assemblea Plenaria di Apertura al Centro Congressi della Fiera, nel pomeriggio di domenica 14 ottobre, quindi una serie di Panel tematici nel cuore della città, il 15 e il 16 mattina. A conclusione la Cerimonia finale in piazza Maggiore, il pomeriggio di martedì 16 ottobre.

Tra le importanti personalità presenti Ahmad Muhammad Al-Tayyeb, grande imam di Al-Azhar - che riceverà anche il Sigillum Magnum dall'ateneo di Bologna; Bernice King, Pastore battista e figlia di Martin Luther King, il rabbino capo di Francia, Haim Korsia, l'ex presidente della commissione europea, Romano Prodi, la senatrice Liliana Segre, il sociologo Manuel Castells e l'arcivescovo di Cotabato nelle Filippine, Orlando Beltran Quevedo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento