Bologna pride, la parata slitta al 7 luglio: si chiamerà 'Corpi R-Esistenti'

Il rinvio deciso dagli organizzatori per non sovrapporsi a un'altra iniziativa, in programma nella T nello stesso giorno

Non più il 23 giugno ma il 7 luglio. Cambiamento in corsa per il Bologna pride 2018, il cui motto sarà 'Corpi R-Esistenti'. E' il comitato organizzativo a farlo sapere in una nota. Lo spostamento è stato deciso -dicono gli organizzatori della parata dell'orgoglio lgbtqi- per via della concomitanza con la performance Cent Pas Presque del coreografo marocchino Taoufiq Izeddiou, in programma nella T del centro storico, in contemporanea con il corteo.

"Abbiamo scelto di posticipare la parata del Bologna Pride al 7 luglio, per condividere assieme agli artisti migranti e alla comunità cittadina la risposta all’invito che Taoufiq Izeddiou, attraverso ERT, ha rivolto a Bologna. La nostra è una scelta orgogliosa, non un ripiego: questa nuova collocazione del corteo nel calendario della città moltiplica infatti i momenti di riflessione su temi che riteniamo fondamentali e rilancia con pratiche nuove rivendicazioni comuni alla comunità lgbtqi e a quella migrante”.

La performance dell’artista, inserita nell’ambito di Atlas of Transitions Right to the City | Diritto alla Città, primo appuntamento del progetto europeo ideato da ERT in collaborazione, a Bologna, con Cantieri Meticci e Dipartimento di Sociologia dell’Università, è un invito a interrompere per 60 minuti il flusso regolare della vita nella città, rallentando i movimenti, i gesti, lo sguardo e adottando un ritmo diverso, che permetta una diversa percezione del corpo, dello spazio e del tempo e delle azioni della vita urbana.

Il Comitato Pride, che annualmente organizza la sfilata partecipata da migliaia di persone, riunisce le associazioni bolognesi Agedo Bologna, Amnesty International Emilia-Romagna,  Arcigay Il Cassero,  Lesbiche Bologna, Associazione Frame, Associazione Orlando, Bogasport, Bproud, Famiglie Arcobaleno, Gruppo Trans* Bologna, I.D.A. Iniziativa Donne AIDS, IndiePride - Indipendenti contro l'omofobia, Komos - coro gay di Bologna, LILA Bologna, MigraBo LGBT, UAAR Bologna, Uni LGBTQ.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento