Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Caravaggio

Scontri Bologna-Spal: armati di bastoni, cinghie e sassi, nei guai 4 ultras del Bologna

15 persone con il volto coperto si erano appostati in un parco pubblico in attesa della tifoseria avversaria

Foto archivio

Sono quattro gli ultras del Bologna calcio (vicini ad ambienti di destra) denunciati per i reati di travisamento e porto di oggetti atti ad offendere relativamente a un tentativo di aggressione in occasione dell'ncontro Bologna-Spal del 15 ottobre scorso.

Un gruppo di rossoblù composto da circa quindici soggetti con il volto coperto, nelle fasi del deflusso dei tifosi al termine della partita, si era appostato in un parco pubblico nei pressi di via Caravaggio, armato di bastoni, cinghie e sassi.

L'intervento del personale della Digos e successivamente dei reparti ha bloccato il tentativo di aggressione. Nelle fasi dell'intervento, oltre ai quattro denunciati, sono stati individuati altri 3 esponenti della tifoseria del Bologna mossi, da quanto si apprende, dalla stessa intenzione. 
A carico dei quattro soggetti e di due degli ulteriori tifosi identificati, che in alcuni casi annoverano già provvedimenti di inibizione alle manifestazioni sportive emessi per episodi analoghi, sono state avviate le pratiche per l'irrogazione del DASPO da parte del Questore di Bologna. 

In relazione all'ulteriore episodio di aggressione violenta avvenuto, in danno di altri tifosi della Spal, in Piazza della Pace, proseguono attivamente le attività di indagine dirette alla identificazione dei responsabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri Bologna-Spal: armati di bastoni, cinghie e sassi, nei guai 4 ultras del Bologna

BolognaToday è in caricamento