menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bologna-Verona, scontri prima del match: tre tifosi veneti feriti

Fra via Andrea Costa e via della Barca, le tifoserie sono entrate in contatto: uno veneto ha ricevuto una coltellata in un braccio, un altro una bottigliata in testa, pugno al conducente del pullman. Violato anche il minuto di silenzio per i morti di Lampedusa

Tensione e scontri fuori dello stadio Dall'Ara, prima della partita tra Bologna e Verona, iniziata con 20 minuti di riatdo. Tre tifosi del Verona sono rimasti feriti in un contatto con i sostenitori rossoblù. Sono stati portati via in ambulanza e non sarebbero gravi. Uno di loro ha ricevuto una coltellata in un braccio, un altro una bottigliata in testa. Si parla anche di contusi nella tifoseria di casa.

C'è stata qualche carica per allontanare i tifosi del Bologna. Gli episodi sono avvenuti nella zona fra via Andrea Costa e via della Barca, a circa 500 metri dallo stadio.

A quanto è stato ricostruito, circa 700 veronesi arrivati in treno, erano stati caricati su autobus di Tper (l'azienda di trasporti cittadina) per essere scortati allo stadio. All'altezza di via don Sturzo, i tifosi hanno obbligato gli autisti ad aprire le porte e farli scendere, per raggiungere il Dall'Ara in corteo. Un conducente, colpito da un pugno, è stato medicato sul posto dal 118.

Quando il gruppo di tifosi è arrivato - sempre scortato - ancora più vicino allo stadio, ha trovato quelli del Bologna 'in attesa'. Il servizio organizzato dalla questura si è frapposto e ha evitato che ci fossero scontri, a parte il caso dei tre feriti. In conseguenza a questo, il pullman con i giocatori, che arrivava a seguito, è stato obbligato ad un ampio giro per raggiungere gli spogliatoi. Visto l'orario - circa le 14 - le due squadre hanno trovato un accordo per iniziare venti minuti dopo.

Anche il minuto di silenzio per i morti di Lampedusa è stato 'violato' al Dall'Ara dal settore dei tifosi veronesi. Mentre tutto lo stadio osservava il silenzio, dagli spalti della tifoseria ospite (circa duemila persone) si è levato un forte coro, che è parso ricordare le note di un canto funebre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento