rotate-mobile
Cronaca Centro Storico

Bolognina e centro storico: stretta su orari e vendita di bevande alcoliche

Zone all'attenzione dell'Amministrazione dove mettere in campo provvedimenti per contrastare l'abuso di alcol e la concorrenza sleale nella vendita. Operativi nei prossimi giorni attraverso un'apposita ordinanza

Sono la Bolognina e centro storico le zone all'attenzione dell'Amministrazione come particolarmente sensibili e dove mettere in campo provvedimenti per contrastare l'abuso di alcol e la concorrenza sleale nella vendita, nonché la dispersione di contenitori di vetro, che saranno operativi nei prossimi giorni attraverso un'apposita ordinanza a firma del Sindaco. Lo rende noto il Comune. 

Per le vie della Bolognina interessate e per tutta l'area del centro storico (entro i viali di circonvallazione, lato interno incluso), fino al 31 ottobre 2016, saranno attivati "limiti di orario dell'attività per gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto (alle ore 21), per le medie strutture di vendita e per i laboratori artigianali alimentari (alle ore 22) che vendono alcolici, di qualsiasi gradazione. Inoltre, sarà posto divieto di detenere bevande alcoliche in qualunque sistema e apparecchio di refrigerazione e raffrescamento presso i locali di esercizio delle attività allo scopo di venderle in qualsiasi contenitore in tutto il complessivo orario di apertura, al fine di disincentivare la somministrazione sul posto da parte degli esercizi che non ne posseggono regolare licenza, così come già sperimentato nell'estate 2015" si legge nella notaIl provvedimento non riguarda i pubblici esercizi con licenza di somministrazione, come i bar e i ristoranti, che seguiranno una regolamentazione ordinaria.

Sono previste deroghe alla limitazioni degli orari solo nel caso in cui gli esercizi si impegnino a non detenere e non vendere alcolici di qualsiasi gradazione e in qualsiasi tipo di contenitore in tutto il complessivo orario di apertura e per tutto il periodo di durata di validità dell'ordinanza. Altro requisito imprescindibile per ottenere deroghe di orario è quello di non avere procedimenti sanzionatori comunali in corso e di essere in regola con il pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie, dei canoni e dei tributi locali riferiti all’esercizio dell’attività.

VETRO. Divieto di consumo di bevande in contenitori di vetro in luoghi pubblici o di uso pubblico, che verrà attivata tramite apposita ordinanza a firma del Sindaco nei prossimi giorni. Il provvedimento, intende incentivare "il consumo consapevole e il senso civico con particolare riferimento alla cura dello spazio pubblico e il disincentivo all'acquisto di bevande in strada presso venditori abusivi".

La Polizia Municipale potrà multare i consumatori (da 100 a 500 euro) solo dopo avere diffidato gli stessi verbalmente una prima volta, consentendo di gettare il contenitore di vetro o di versare il contenuto in un contenitore consentito, ad esempio un bicchiere di plastica. L'Amministrazione Comunale inoltre ha richiesto a HERA il potenziamento dei raccoglitori di vetro nelle zone critiche. Sta inoltre coinvolgendo l'Università di Bologna, le Associazioni economiche e il Consorzio Enjoy, al quale aderiscono circa 40 locali della Zona Universitaria, per diffondere al massimo l'informazione relativa e la distribuzione di contenitori alternativi e compatibili. Particolare attenzione sarà riservata ai luoghi coinvolti nella Rassegna Bè Estate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolognina e centro storico: stretta su orari e vendita di bevande alcoliche

BolognaToday è in caricamento