Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Reno / Via Emilia Ponente

'Bomba Day' a Bologna il 6 agosto: al via le operazioni di bonifica

Il Team E.O.D. del Genio (Bonifica Ordigni Esplosivi) ha identificato i sistemi di attivazione, spoletta di coda e di naso ancora attive durante la messa in sicurezza. Tutte le info

L'ordigno rivenuto a Borgo Panigale

Cominceranno alle ore 9 di domenica 6 agosto le operazioni di “bonifica” dell'ordigno bellico rinvenuto nell’alveo del fiume Reno, sottostante il Pontelungo, sito a Bologna in via Emilia Ponente, nel quartiere Borgo Panigale. 

Si tratta di una bomba d'aereo americana del secondo conflitto mondiale del peso di circa 1000 libbre (poco meno di 500 kg) che al suo interno contiene circa 270 Kg di alto esplosivo (tipo Tritonal, miscela di TNT e alluminio metallico in polvere). Il corpo bomba è lungo 130 cm, il diametro massimo misurato 48 cm e lo spessore dell’involucro 13 mm; il residuato bellico verrà neutralizzato attraverso la rimozione dei sistemi di innesco “spolette” per il successivo trasporto nel sito di brillamento finale.

Il Team E.O.D. del Genio (acronimo di Explosive Ordnance Disposal, in italiano Bonifica Ordigni Esplosivi) ha identificato i sistemi di attivazione, spoletta di coda e di naso ancora attive durante la messa in sicurezza dell’ordigno avvenuta subito dopo il ritrovamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Bomba Day' a Bologna il 6 agosto: al via le operazioni di bonifica

BolognaToday è in caricamento