rotate-mobile
Cronaca Reno / Via del Triumvirato

Bomba nel Reno: evacuata l'area, l'ordigno bellico è stato fatto brillare

Portate a termine con successo le operazioni per il disinnesco dell'ordigno bellico rinvenuto nell'alveo del Reno nella zona di confine tra i quartieri Borgo Panigale e Reno

Portate a termine con successo le operazioni per il disinnesco dell'ordigno bellico rinvenuto nell'alveo del Reno nella zona di confine tra i quartieri Borgo Panigale e Reno. La bomba d'aereo americana del peso di 100 libbre, risalente alla Seconda guerra mondiale, è stata fatta brillare oggi intorno alle 13.30 dagli specialisti del Genio Ferrovieri dell'Esercito.  

L’operazione- inziata alle ore 9 e terminate intorno alle 14.30 - è stata diretta e coordinata dalla Prefettura di Bologna e dal Comando Forze di Difesa Interregionale Nord di Padova (COMFODI NORD).

Due le fasi dei lavori. La prima, ad opera dei militari dell’Esercito, ha previsto la realizzazione di alcuni trinceramenti e di una speciale struttura di contenimento alta 6 mt; entrambe le misure sono state predisposte per ridurre il raggio di sgombero da 1500 mt. a 500 mt. e nel contempo il numero di cittadini da evacuare dai previsti circa 38.000 a poco più di 4.700.
Operazioni che hanno consentito di contenere quasi totalmente gli effetti dell’onda d’urto e l’effetto schegge derivanti dall’esplosione dell’ordigno, avvenuta greto del fiume, luogo del ritrovamento. 
Nel corso della mattinata odierna poi gli artificieri dell’Esercito hanno provveduto a scoprire l’ordigno, che era ricoperto per sicurezza da un cumulo di terreno, e successivamente hanno innescato delle cariche di tritolo predisposte per garantire la distruzione dell’ordigno. Terminate queste prime operazioni è stata chiusa la struttura di contenimento e s è poi proceduto con il brillamento a distanza della bomba.

Per garantire l’incolumità delle persone e delle infrastrutture circostanti, il Comune di Bologna aveva stabilito, con apposita ordinanza, l’evacuazione di circa 4700 persone residenti nel raggio di 500 metri dal luogo del ritrovamento nonchè l’interdizione della circolazione veicolare e pedonale sino al termine delle operazioni.       
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba nel Reno: evacuata l'area, l'ordigno bellico è stato fatto brillare

BolognaToday è in caricamento