rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Covid, Bonaccini: "L'ondata c'è, importante è non sottovalutarla"

redica ancora una volta responsabilità Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni

"Se facciamo le cose per bene, con la dovuta intelligenza e capacità, possiamo reggere anche questa seconda difficile ondata". Ma non bisogna "sottovalutare nulla" ed essere "pronti a ulteriori restrizioni". Predica ancora una volta responsabilità Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, questo pomeriggio in collegamento con SkyTg24.

"Tutto sommato in Europa siamo tra quelli messi meno peggio- afferma Bonaccini, parlando della situazione italiana- vuol dire che tutto sommato si è fatto un lavoro tra Stato e Regioni per intervenire dove serviva".

Secondo il governatore, quindi, il Paese ha "affrontato con grande dignità e forza questa tragedia. Certo, l'Italia non è tutta uguale e ognuno deve rispondere di quello che fa tutti i giorni sul territoio- afferma Bonaccini- però mi sembra che oggi siamo nelle condizioni di non dover sottovalutare nulla. Per questo dobbiamo essere pronti anche a ulteriori restrizioni. Ma se facciamo le cose per bene, con la dovuta intelligenza e capacità, possiamo reggere anche questa seconda difficile ondata", sostiene il presidente dell'Emilia-Romagna. (San/ Dire)

Covid in Emilia-Romagna, il bollettino contagi: +531 positivi, 119 a Bologna, ancora su i ricoveri

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Bonaccini: "L'ondata c'è, importante è non sottovalutarla"

BolognaToday è in caricamento