rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Sanità e autonomia, Bonaccini: "Non si può gestire tutto da Roma"

Il presidente della regione Emilia-Romagna è intervenuto in merito al dibattito sulla ricentralizzazione delle competenze dopo la pandemia

"Non si può far diventare il virus né di destra né di sinistra, è di sinistra difendere la sanità pubblica, evitiamo adesso teatrini di responsabilità, questo Paese ha bisogno di rafforzare la sanità pubblica. La sanità delle Regioni non si può gestire tutta da Roma".

Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni intervenuto alla trasmissione 'Agorà' su Rai3. "Qui abbiamo fatto un lavoro straordinario per contenere l'emergenza - ha aggiunto Bonaccini -, abbiamo fatto Piacenza e Rimini zone arancioni, abbiamo salvato Bologna e la sua provincia, siamo stati i primi a chiudere bar e ristoranti e poi siamo andati all'attacco: abbiamo preso in cura i malati a casa, nel dramma abbiamo cercato di fare tutto il possibile".

Leggi anche:

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Parchi, accesso vietato a aree gioco bimbi e campetti sportivi: multe salate ai trasgressori

"No alla didattica a distanza, scuole aperte a settembre": il 23 maggio manifestazione in Piazza Maggiore

Test sierologico: come funziona, dalla prenotazione all'esito | VIDEO

Distanze anti-covid, controlli nelle piazze: decine di multe

Aeroporto Marconi: mascherina e misurazione della febbre, come si presenta lo scalo bolognese

Mercato immobiliare ed emergenza Covid: a Bologna compravendite diminuite del 25,3%

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità e autonomia, Bonaccini: "Non si può gestire tutto da Roma"

BolognaToday è in caricamento