Sanità e autonomia, Bonaccini: "Non si può gestire tutto da Roma"

Il presidente della regione Emilia-Romagna è intervenuto in merito al dibattito sulla ricentralizzazione delle competenze dopo la pandemia

"Non si può far diventare il virus né di destra né di sinistra, è di sinistra difendere la sanità pubblica, evitiamo adesso teatrini di responsabilità, questo Paese ha bisogno di rafforzare la sanità pubblica. La sanità delle Regioni non si può gestire tutta da Roma".

Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni intervenuto alla trasmissione 'Agorà' su Rai3. "Qui abbiamo fatto un lavoro straordinario per contenere l'emergenza - ha aggiunto Bonaccini -, abbiamo fatto Piacenza e Rimini zone arancioni, abbiamo salvato Bologna e la sua provincia, siamo stati i primi a chiudere bar e ristoranti e poi siamo andati all'attacco: abbiamo preso in cura i malati a casa, nel dramma abbiamo cercato di fare tutto il possibile".

Leggi anche:

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Parchi, accesso vietato a aree gioco bimbi e campetti sportivi: multe salate ai trasgressori

"No alla didattica a distanza, scuole aperte a settembre": il 23 maggio manifestazione in Piazza Maggiore

Test sierologico: come funziona, dalla prenotazione all'esito | VIDEO

Distanze anti-covid, controlli nelle piazze: decine di multe

Aeroporto Marconi: mascherina e misurazione della febbre, come si presenta lo scalo bolognese

Mercato immobiliare ed emergenza Covid: a Bologna compravendite diminuite del 25,3%

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Scatta oggi la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio

Torna su
BolognaToday è in caricamento