menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, Bonaccini duro contro 'furbetti del cartellino'

Nei giorni scorsi una troupe di Striscia la Notizia avrebbe filmato presunti dipendenti dell'Istituto Beni Culturali mentre si assentavano dal posto di lavoro

"La cosa che mi ha fatto veramente imbestialire è che da quando ci siamo insediati abbiamo introdotto il tema della sobrietà. Deve essere uno dei pilastri di questi anni, quindi non permetto a nessuno di sporcare la fatica e l'impegno che ci stiamo mettendo".

C'è tutta l'amarezza di Stefano Bonaccini nelle parole con cui annuncia l'esposto alla Guardia di Finanza (ma c'è anche l'indagine interna, volta anche a verificare eventuali comportamenti di mancato controllo da parte dei vertici dell'Istituto dei beni culturali) per il caso dei furbetti del cartellino in Regione.

Il presidente dell'Emilia-Romagna ha appena visionato le immagini di "Striscia" girate fuori dalla sede dell'Ibc, che mostrano a quanto pare una decina di dipendenti dell'Istituto in atteggiamenti poco stakanovisti: se ne saprà certamente di più lunedì sera, quando andrà in onda la puntata col servizio girato da Valerio Staffelli.

Di sicuro Bonaccini non ha perso tempo ma già questo pomeriggio ha convocato prima i sindacati per avvisarli delle misure prese e poi la stampa. "Si è garantisti fino in fondo, ma è bene muoversi immediatamente. Non possiamo tollerare che ci sia qualche irresponsabile che vada a mettere a repentaglio l'immagine di questa regione- tuona Bonaccini- Se ha queste performance in tanti campi, significa che la stragrande maggioranza dei suoi lavoratori sono persone perbene. Ma noi non ci possiamo permettere neanche un solo caso di mancato rispetto delle regole".

In aiuto alla Regione nel caso emergessero responsabilità chiare vengono anche i recenti decreti Madia. Oggi "abbiamo strumenti che introducono una velocizzazione e una penalizzazione particolare per chi si dovesse rendere protagonista di comportamenti di questo tipo nella pubblica amministrazione", ricorda il presidente, che ribadisce: "vogliamo tutelare l'immagine e il buon nome di questo ente e lo faremo in tutte le sedi sara' necessario farlo". (Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Chioschi a Bologna e provincia: la nostra mini guida

  • social

    Ricette antifreddo: la Zuppa boscaiola

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento