menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonaccini indagato, tra messaggi di vicinanza e stilettate. Salvini: "I problemi giudiziari ancora un problema per grillini e sinistra?"

Da Zingaretti a Nardella, da Borgonzoni a Salvini, e poi Merola, Tosiani. Il presidente della Regione è indagato per abuso d'ufficio a seguito dell'esposto di un sindaco del ferrarese

Messaggi di vicinanza e stilettate per il presidente della Regione Stefano Bonaccini, indagato per abuso d'ufficio a seguito dell'esposto di un sindaco del ferrarese.  

"Sono assolutamente certo che ne uscirà indenne" ha fatto sapere il sindaco, Virginio Merola "mi colpiscono le parole della leghista Borgonzoni che riesce ancora una volta a far capire che quando gli indagati sono loro è un sopruso, mentre quando sono indagati gli altri è un problema. Non hanno ancora chiesto scusa per tutti i milioni che hanno rubato agli italiani con il finanziamento pubblico ai partiti. Parliamo di cose vere", sferza Merola.

Infatti, l'ex sfidante di Bonaccini, la senatrice leghista Lucia Borgonzoni aveva commentato: "Vedremo se la condanna giudiziaria arriverà, ma quella politica c’è già ed è irrevocabile".  

Il presidente, dal canto suo, ha dichiarato di aver fiducia nella magistratura, anche perche "totalmente estraneo ai fatti". 

Bonaccini: "Sono tranquillo, totalmente estraneo ai fatti"

Anche il segretario del Pd di Bologna, Luigi Tosiani, replica alle dure affermazioni della leghista: "Alla senatrice Borgonzoni vorrei dire che i giudizi politici spettano ai cittadini che esattamente un anno fa hanno scelto democraticamente con il voto a chi affidare la guida della Regione Emilia-Romagna". Il segretario del Pd di Bologna esprime quindi "fiducia piena nel lavoro della magistratura e nell'operato del presidente Stefano Bonaccini. In questi anni Stefano ha fatto del rapporto con i sindaci e i territori, a prescindere dal colore politico, la cifra del suo impegno pubblico. Un lavoro portato avanti sempre con abnegazione, correttezza e forte senso istituzionale", garantisce Tosiani.

A Borgonzoni, fa eco il leader della Lega Matteo Salvini: "Appendino condannata per piazza San Carlo (per i fatti di Piazza San Carlo del giugno 2017 - ndr) e Bonaccini indagato dopo aver minacciato un sindaco perchè schierato col centrodestra. Mi chiedo se i problemi giudiziari siano ancora un problema, per grillini e la sinistra, o se la fame di poltrone gli fa digerire tutto come gia' successo per l'indagato Zingaretti (per le nomine Ausl della Regione Lazio - ndr". 

"E' una persona onesta e un amministratore capace con cui condivido molte sfide per le nostre regioni e le nostre citta'. Sono certo che l'inchiesta dimostrera' la sua onestà e trasparenza. Caro Stefano ti sono vicino". Ha twittato il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Sostegno anche dal segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti con un "abbraccione" a Stefano Bonaccini, "persona onesta, sicuro che l'inchiesta lo dimostrerà". 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • WeekEnd

    I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Attualità

    Imola, McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald donano pasti gratis

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento