Cronaca

Bonaccini nel mirino dei no-vax: "Collaborazionista della dittatura nazi-sanitaria”

Il presidente avverte: "I messaggi verranno inviati alle autorità competenti"

"Vaccini come arma di sterminio, collaborazionista della dittatura nazi-sanitaria" e altri "concetti" simili scritti in risposta ai post del presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

"Da qualche giorno sul mio profilo Facebook compaiono post deliranti inviati da profili no-vax" che il presidente giudica "affermazioni deliranti - scrive in una nota social - Chiunque vi si nasconda dietro, sappia che continueremo ad affidarci alla scienza per uscire dalla pandemia, garantendo cura e assistenza a chiunque, compresi coloro che contro la scienza e la sanità si scagliano irresponsabilmente".

Oltre 200 i commenti di salitaria a Bonaccini che avverte: "I messaggi con minacce o diffamazione li giriamo direttamente alle autorità competenti". 

"Vaccini senza brevetti", la svolta di Biden piace a Bonaccini: "Devono essere bene pubblico"

In Emilia-Romagna seconda dose a 35 giorni. Donini: "Non è una gara fra regioni"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonaccini nel mirino dei no-vax: "Collaborazionista della dittatura nazi-sanitaria”

BolognaToday è in caricamento