rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Borgo Tossignano

Borgo Tossignano: usa capanno abbandonato per caccia di frodo, denunciato

Sequestrati anche una carabina e un coltello per eviscerazione. L'uomo usava esche per poi appostarsi all'interno dello stabile

La Polizia Provinciale lo ha colto in flagranza mentre, con il colpo in canna, puntava un ungulato che si stava avvicinando all'esca. Così nei giorni scorsi è stato stanato e denunciato un cacciatore illegale nell'imolese: gli agenti si erano insospettiti dopo il ritrovamento di residui di pasture per ungulati in una zona del territorio di Borgo Tossignano.

Di qui appostamenti serali e notturni attorno ha un capannone abbandonato hanno permesso di individuare l'attività del bracconiere. L'uomo, utilizzava lo stabile come centro logistico da cui sparare, e dentro cui eviscerare le prede uccise.

Oltre a essere stato denunciato per impiego di armi non consentito e per caccia in periodo di divieto generale, ai danni del cacciatore di frodo sono stati sequestrati anche una carabina di precisione, di un tipo vietato per la caccia, e un coltello per lo squartamento degli animali selvatici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Tossignano: usa capanno abbandonato per caccia di frodo, denunciato

BolognaToday è in caricamento