Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spettacolo del bosco di piazza Santo Stefano / VIDEO

Inaugurata l'installazione dell'architetto Mario Cucinella con performance di danza e poesia

 

1972 - 2018: Pollution torna a Bologna. Un progetto all’intersezione tra architettura, arte e landscape amplifica la percezione dello spazio urbano come luogo della riconciliazione tra uomo e natura. 

"Pollution 2018. RefleAction" arriva 46 anni dopo quell'ottobre 1972, quando Gianni Sassi, direttore artistico della Fondazione Iris Ceramica e motore dell’intero progetto, affida a 26 artisti il compito di disegnare l’orizzonte di una coscienza ecologica e raccontare altrettanti «modi di gestire una natura mutante».

Mario Ceroli, Ugo La Pietra, Armando Marrocco, Claudio Parmiggiani, Gianni Ruffi e il gruppo UFO realizzano alcune delle installazioni in piazza pavimentata con diecimila piastrelle di ceramica che riproducono una zolla di terra, prodotte per l’occasione da Iris Ceramica. La stessa immagine è anche la copertina del disco Pollution di Battiato  di quell’anno, che sempre lì si esibisce il giorno di chiusura della mostra.

Per il taglio del nastro stasera alle 19.30, una performance di danza e un momento poetico con una cappuccetto rosso contemporanea interpretata da Iaia Forte. La fiaba è quella riscritta da Davide Rondoni: Cappuccetto Rosso mai uscita dal bosco, rivolge un inno, un'accusa, un lamento, un ritratto dell'umanità di oggi, alla ricerca di una vita più naturale in mezzo alla paura del lupo e alle seduzioni del potere e dell'autosufficienza.

Un progetto di Iris Ceramica Group, in collaborazione con Mario Cucinella Architects, SOS - School of Sustainability, Laboratorio delle Idee s.r.l. Con il patrocinio del Comune di Bologna. Apertura al pubblico dal 24 al 28 settembre, orario 10-22; Visite guidate gratuite a cura dei giovani professionisti di SOS - School of Sustainability (24, 25, 26 settembre dalle 17.30 alle 18.30; 27, 28 settembre dalle 17.30 alle 20.00).
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento