Droga, la troupe di "Striscia" torna in città: Brumotti ancora a caccia di pusher

Due interventi dei Carabinieri in zona universitaria

Foto archivio

A novembre del 2017 Vittorio Brumotti e la troupe di 'Striscia la notizia', il programma satirico di Canale 5, erano arrivati a Bologna per documentare le attività di spaccio ed erano stati rapinati in Montagnola. Dopo 15 giorni erano tornati ed erano stati aggrediti. 

Ieri sera alle 20, Brumotti si trovava ancora in città e ha chiamato il 112, dopo aver avuto un alterco con un cittadino tunisino di 36 anni in Porta Mascarella. Quando i militari sono arrivati, lo straniero è stato perquisito, ma è risultato "pulito". Poco dopo mezzanotte, il conduttore ha richiamato da porta San Vitale, riferendo che il 36enne stava spacciando e che a un suo operatore, poi era stata offerta la droga. Dopo averlo inseguito in via Massarenti, i Carabinieri hanno bloccato lo straniero recuperando alcuni involucri dei quali si era liberato durante la fuga, contenenti circa 5 grammi di cocaina. E' stato arrestato e processato per direttissima. L'operatore al quale sarebbe stata offerta la droga invece all'arrivo dei militari era "scomparso". 

Inviato di 'Striscia' rapinato in Montagnola, fermati due giovanissimi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Coronavirus, i casi del 13 gennaio: calano i contagi a Bologna e in Emilia-Romagna

Torna su
BolognaToday è in caricamento