Cronaca

Festa-benefit a Budrio, il Sindaco: 'Comune non c'entra, evento legittimo'

Il una nota il sindaco Mazzanti replica alle accuse dell'ex primo cittadino e consigliere. L'associazione che promuove l'evento: 'Pd non accetta beneficenza fuori dal partito'

"Non corrisponde al vero quanto dichiarato ai giornali dal consigliere del Pd di Budrio, Giulio Pierini, che io abbia deciso di concedere gli spazi del palazzetto di Mezzolara per la realizzazione dell'iniziativa 'Festa d'autunno', organizzata da associazione Evita Peron, associazione Aurora e associazione sportiva Unici".

Lo dichiara con una nota il sindaco di Budrio, Maurizio Mazzanti, dopo le polemiche scoppiate intorno all'evento benefico organizzato da associazioni di destra. "La manifestazione, che in nessun modo è riconducibile al Comune di Budrio - scrive il primo cittadino - è stata concordata dagli organizzatori direttamente con i gestori del palazzetto, che non hanno visto ragione di negare gli spazi a chi stava organizzando un evento di beneficenza. Tantomeno, il Comune di Budrio ha oggettive ragioni per poter impedire lo svolgimento della manifestazione".

Di conseguenza, per Mazzanti "le accuse sollevate dal consigliere Pierini e dal gruppo Pd di Budrio sono illazioni che al momento non trovano nessun riscontro". Detto questo, "se Pierini ritiene che l'evento sia riconducibile al reato di apologia del fascismo - conclude Mazzanti - faccia regolare denuncia alle autorità giudiziarie".

Selene Ticchi, dell’associazione Evita Peron - una delle organizzatrici la festa - e candidata sindaco alle scorse elezioni amministrative con la lista di destra Aurora Italiana osserva: "Il PD non vuole che la ricerca sull'oncologia pediatrica e la neuropsichiatria vada a avanti perché non accetta che qualsiasi altra persona non targata PD possa darsi da fare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa-benefit a Budrio, il Sindaco: 'Comune non c'entra, evento legittimo'

BolognaToday è in caricamento