Scuola, il Giordano Bruno di Budrio 'chiude' per una settimana, la dirigente: "Lezioni a distanza, ma la sede è aperta e il personale al lavoro"

La decisione dopo alcuni casi di positività al coronavirus; al via sanificazione e ritorno tra i banchi la prossima settimana

Foto Facebook Maurizio Mazzanti, sindaco di Budrio

La sede centrale dell'Istituto superiore Giordano Bruno di Budrio sarà chiusa alle lezioni in presenza per una settimana, a partire da domani, per sanificare la sede dopo alcuni casi di positività al coronavirus tra gli studenti e il personale.

Ad annunciarlo, in una nota congiunta, il sindaco Maurizio Mazzanti e la dirigente dell'istituto, Guglielmina Uliano. Le lezioni dovrebbero riprendere in presenza la settimana successiva, tenendo conto però dei contagi e dei tamponi programmati per ragazzi, docenti e amministrativi. 

"Lunedì 12 ottobre nella sede centrale, Viale I maggio 5, dell’istituto di Budrio, la dirigenza è venuta a conoscenza di due casi di positività in due dipendenti dell’area amministrativa che, per la natura del loro incarico, non hanno nessuna interazione con gli studenti", si legge nella nota.

"A distanza di 24 ore si è venuti a conoscenza della positività di una studentessa di una classe quinta e nelle mattinata di oggi della positività di due studenti di una classe prima, rilevata dai test svolti nell’ambito di una squadra sportiva. Si è provveduto ad informare tempestivamente il Dipartimento di sanità pubblica di Bologna, competente per territorio, e sono stati avviati i tracciamenti, in data odierna saranno sottoposti a tampone studenti e docenti della classe quinta e nei prossimi giorni quelli della classe prima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La sede centrale, che ospita circa 300 studenti, non ha mai chiuso -precisa Uliano- e tutto il personale docente e non docente è in servizio. Il personale docente sta svolgendo le lezioni da scuola, in videoconferenza nelle aule predisposte per gli studenti della sede, che sono a casa a titolo precauzionale fino agli esiti dei tamponi. Le attività di sanificazione si sono già svolte in parte e se ne svolgeranno altre nei prossimi giorni, non interferendo con l'orario di lavoro del personale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento